Prima divisione messicana

Prima divisione messicana

Torneo Guard1anes 2021
Logo MX
Informazioni generali
sede centrale Flag of Mexico.svg Messico
Associazione Federazione calcistica messicana (FMF)
Fondazione Amateur 19 luglio 1902
Professional 17 ottobre 1943
No. di edizioni Dilettante (1902-1942) - 38
Professionista (1943-Act.) - 102
organizzatore Federazione calcistica messicana (FMF)
Sponsor
TV ufficiale
storia
Campione Leon
secondo arrivato UNAM
Dati statistici
Partecipanti 18
parti 17
Primo campione Orizaba AC amatoriale
CF Asturias Professional
La maggior parte dei laureati Amateur Real Club Spain (11)
Professionale Club America (13)
cadere sospeso
Classificazione a Campione dei Campioni
Lega dei Campeones
cronologia
Football League Liga MX
Sito ufficiale

La Prima divisione messicana noto anche semplicemente come Liga MX o per motivi di sponsorizzazione BBVA MX League, È la categoria maschile più alta nel sistema di campionato messicano e la principale competizione per club del paese. Dal 2012 ha un'organizzazione autonoma rispetto alla Federcalcio messicana. Vengono giocati due brevi tornei per ciclo annuale di calcio (ciascuno con il suo campione) chiamati Apertura e Clausura (in quest'ordine). Il campionato è definito per mezzo di una fase finale dopo ogni fase regolare, nota come Liguilla; i primi dodici posti della classifica generale la classificano.

È il campionato più dominante nell'area del Concacaf, ottenendo (attraverso i suoi club rappresentativi) 44 titoli internazionali ufficiali. Riconosciuto allo stesso tempo dalla IFFHS come il campionato più forte degli anni 2010 in Concacaf; anche come il 10 ° campionato più forte del mondo nello stesso decennio e il terzo campionato più forte del continente, solo dietro la Prima Divisione di Argentina e Serie A del Brasile che occupano rispettivamente il 4 ° e il 6 ° posto, mentre è attualmente classificato nel 2020 come il 29 ° campionato del mondo.

La squadra che ha ottenuto il maggior numero di campionati nell'era professionistica è l'América con 13, seguita da Guadalajara con 12, Toluca con 10, Cruz Azul e León con 8, UNAM e Tigres UANL con 7.

El National Classic, Chiamato anche Classico dei classici, è contesa tra i club América e Guadalajara, il Classico giovane tra l'America e Cruz Azul, il Capitalino classico tra l'America e la National University, il Tapatío classico tra Guadalajara e Atlas e il Regiomontano Classic tra Monterrey e Tigres.

Storia

Origini

Trofeo Liga MX

Trofeo assegnato al campione del campionato messicano.

Dopo la separazione di diversi club dalla Lega Messicana (fondata nel 1902) e che ha creato la cosiddetta Lega Nazionale (creata nel 1920); L'antagonismo e la rivalità tra i due settori si è conclusa due anni dopo con l'avvio di una serie di trattative che avrebbero consentito non solo l'unificazione definitiva di entrambe le leghe, ma la creazione di una struttura che organizzasse e sviluppasse il calcio nel Paese.

Nell'agosto 1922 fu fondata la Federazione messicana di calcio, che con tutto e il suo anglicismo è il fondamento dell'attuale FMF; Nei suoi primi statuti veniva riconosciuta la professionalità. Questo corpo è composto dai seguenti club: Club de Fútbol México, Real Club España, Germania Fußball-Verein, Club América, Asturias Football Club, Club de Fútbol Aurrerá e Club Necaxa, i primi amministratori sono Humberto Garza Ramos, dal Messico, nominato presidente, Juan B. Orraca della squadra Aurrerá come segretario e Manuel Alonso del Germania come tesoriere, che ha registrato e affiliato Femexfut alla FIFA.

Subito dopo la fondazione dell'organo di governo, e con la conseguente unione dei due tornei rivali, fu formalmente creato il campionato di lega, che chiamarono FMF First Force Championship. Il fischio d'apertura della stagione 1922-23 sarebbe stato il pomeriggio di domenica 22 ottobre 1922. Nella partita inaugurale si affrontarono America e Spagna. Le creme hanno vinto 2-0 con i punteggi di José Camote Izquierdo, autore del primo gol, e Alfredo García Besné.

Nella stagione 1930-31, vari conflitti manageriali causarono la sospensione del torneo di campionato; la Federazione ha deciso di sospenderlo per risolvere definitivamente questi problemi. Dopo mesi di combattimenti, hanno appianato i punti difficili e la competizione è stata riformulata con il nome Sindaco della Liga, che ha organizzato due gare: la Preferential, composta da sei squadre, e la First Ordinary, che fungeva da circuito di promozione. Questa competizione è stata duratura ed è cresciuta fino a raggruppare 16 squadre.

A causa dell'espansione del campionato, sia nei club che nel numero di giocatori; e le crescenti assunzioni di calciatori stranieri, i Ministeri dell'Interno e delle Finanze iniziarono a fare pressioni sulla Lega e sui club per presentare contratti e concedere permessi di lavoro oltre ad adempiere agli obblighi fiscali per un semplice motivo, i giocatori erano già professionisti e accusati buone somme di denaro, ma erano registrati in varie società come dipendenti, cioè volevano riconoscere l'esistenza del giocatore professionista per iscriverlo all'allora Ministero del Lavoro e garantirgli tutti i suoi diritti del lavoro, oltre a stabilire i suoi obblighi nei confronti dei contribuenti. Negli anni '1930, tra rifugiati spagnoli, cubani e rinforzi, 92 giocatori stranieri si unirono al campionato.

Le pressioni arrivarono dalla fine degli anni '1930, quando furono firmati contratti molto alti con i giocatori spagnoli. Ciò ha causato una crisi nel 1942 quando la Federazione Nazionale (responsabile del Campionato Nazionale Dilettanti) ha espresso il suo fastidio contro la Federcalcio messicana e la Major League per l'invio di giocatori professionisti al suddetto campionato interstatale, che evidentemente era un vantaggio ingiusto rispetto al resto delle squadre statali che non avevano tale status e soccombettero con relativa facilità alla squadra della Major League.

Così, nell'aprile 1943, su iniziativa del presidente del Club América César Martino, i club membri della lega accettarono di cedere alle pressioni del governo e la registrazione formale della professione di "calciatore" fu promossa presso il Ministero del Lavoro e la conseguente tasse contro il Tesoro.

In altre parole, il cambio di paradigma del campionato della Major League di quell'anno non aveva alcuna relazione con una rifondazione, un cambio di nome o di statuto, e nemmeno con l'inizio di un nuovo formato di competizione. In ogni caso, si trattava di una modifica contrattuale e fiscale del rapporto tra la Lega e le autorità, che non intaccava la continuità storica del torneo fondato nel 1922. In detta assemblea fu approvato l'inserimento di Guadalajara e Atlas.

Un altro fenomeno che si verificò nel 1943 non fu in realtà una fusione dei campionati più importanti del paese, ma l'inclusione di club di altri circuiti all'interno della Major League, l'unica affiliata alla Federcalcio messicana. Delle otto squadre in gara nel campionato 1942-43, sei rimasero sul circuito: America, Atlante, Marte, Asturias, Spagna e Moctezuma de Orizaba (quest'ultimo, ex membro del Lega di Veracruz e che ha partecipato come membro a pieno titolo della lega e della FMF dal 1941 al 42). Necaxa è scomparso quando si è opposto alle nuove misure prese dalla Major League. La Jalisco Selection, una squadra composta da giocatori dei club Guadalajara, Oro e Atlas della Western League, e che ha partecipato come ospite dal 1940 al 41; anche scomparsa , per cedere il passo all'ingresso formale dei club Atlas e Guadalajara (Gold lo farebbe fino al 1944-45) nella Major League. E a questi bisogna aggiungere anche gli esordi del Veracruz (nato dalla fusione dei club Iberia y Sportivo che aveva già partecipato regolarmente alla Major League) e ADO della Veracruzana League. In questo modo, in pratica, il campionato ha avuto solo un ampliamento di 4 squadre, e non un'unificazione di tornei.

La Spagna e le Asturie, che avevano segnato un'epoca per il loro stile spettacolare, offensivo ed efficace, furono le prime campionesse della nuova tappa; Asturie nel 1943-44 e Spagna nel 1944-45, con due attaccanti leggendari in evidenza: lo spagnolo Isidro Lángara, dalla Spagna, e l'argentino Roberto Aballay, dalle Asturie, gli unici attaccanti con 40 gol in una stagione. Vale la pena ricordare che come risultato di questo suddetto campionato, la Spagna ha ricevuto il trofeo della lega originale come proprietà, che ha stabilito che avrebbe assegnato il primo club a vincere cinque titoli; una situazione che stabilirebbe la continuità e il collegamento diretto tra il Campionato First Force e l'attuale circuito di massimo.

Ad eccezione di Guadalajara, tutte le squadre includevano giocatori stranieri in proporzione eccessiva. Il 9 novembre 1943, la FMF limitò a quattro il numero di stranieri per squadra. Poiché molte delle persone colpite iniziarono a naturalizzarsi, il Presidente della Repubblica, Manuel Ávila Camacho, decretò che per la stagione 1945-46 ogni squadra dovesse partecipare (a Città del Messico), con un minimo di sei giocatori messicani per nascita e la successiva con almeno sette.

Veracruz è stato il primo campione dell'interno della repubblica, guidato da Luis «Pirata» Fuente nella stagione 1945-46. Questa stagione è stata caratterizzata dai punteggi ingenti e dall'elevata media di gol a partita.

Atlante è stato incoronato campione nella stagione 1946-47 tra polemiche. La maggior parte del torneo il Leone e l'Atlantideo hanno disputato il primo posto del tavolo; il penultimo incontro li ha affrontati e avrebbe definito il vincitore. L'incontro avrebbe dovuto svolgersi nella città di León, ma una quarantena in corso a causa di un focolaio di afta epizootica ha fatto sì che la sede fosse cambiata nello Stadio Olimpico della Città dello Sport, sede dell'Atlante che, con il Approfittando della partita in casa, lo zero finale gli ha conferito lo scudetto.

I primi titoli di Lion

Di successo è stata l'associazione tra Adalberto "Dumbo" López e León. Come membro di questo team, "Dumbo" López è stato il primo attaccante messicano a vincere tre gol di fila nelle partite 1946-47, 1947-48 e 1948-49. Nel frattempo, León è stato proclamato Campione della Lega nelle stagioni 1947-48 e 1948-49, e campione della Copa México nel 1948-49. La squadra smeraldo ha continuato a raccogliere titoli vincendo i campionati 1951-52 e 1955-56. In due di questi campionati (1947-48 e 1955-56) dovette affrontare dei tie-break contro Gold, per ottenere lo scettro.

In materia amministrativa, la Major League finì per separarsi dalla Federazione e, dopo numerose trattative e progetti, entrambe furono unificate nel 1948, che è considerata una rifondazione della FMF. Tra le principali riforme derivate da quanto sopra, c'era quella di professionalizzare il calcio, per questo si creava un "ramo" con queste caratteristiche separato dal dilettantistico, pertanto la competizione cambiò nome per essere chiamata Campionato di ramo professionale.

Anni 1950-1960: Il Campione Guadalajara

Dopo aver avuto il nome colloquiale di già merito—A causa del forte calo nelle stagioni in cui stavano emergendo come campioni - Guadalajara divenne la dinastia più dominante del tempo, vincendo quattro campionati consecutivi di lega tra il 1958-1962 e un totale di otto in un arco di 13 anni tra il 1957 e il 1970. In nello stesso periodo vinse due titoli nella Coppa del Messico, nel 1962 e nel 1970, e sette come Campione dei Campioni tra il 1957 e il 1970. Vinse anche il titolo di campione della Concacaf Champions Cup del 1962. Tutto questo sotto una nascente e massiccia sostegno popolare in tutto il paese, basato sulla simpatia che il pubblico ha generato dalla sua condizione di giocare esclusivamente con giocatori nati in Messico.

Allo stesso tempo, club come Atlas (1950-51), Oro (62-63), Tampico (1952-53), Zacatepec (1954-55 e 1957-58) e Marte (1953-54), vissero al meglio anni che ottengono i loro unici scudetti e, guarda caso, in questo periodo i club della capitale non hanno vinto alcun campionato.

Durante questo periodo, i debutti furono fatti nella Prima Divisione di Toluca (1953), Club Universidad Nacional (1962) e Cruz Azul (1964), club che sarebbero diventati istituzioni di successo nella storia del calcio messicano nel corso degli anni.

Nella stagione 1950-51 il Segunda División; la prima squadra a scendere è stata San Sebastián.

Nel 1960, con l'elezione di Guillermo Cañedo de la Barcena a presidente della FMF, molti regolamenti e statuti furono modificati e, per ora, la Lega divenne nota come Prima divisione professionale con tutto e un Comitato Direttivo autonomo e indipendente.

Anni '1970: emergono la Liguilla e la Cruz Azul Celestial Machine

Per ottenere maggiori entrate economiche e rendere il campionato più competitivo; Roberto Solís, presidente del León Club ha proposto la realizzazione di una serie post-stagionale, chiamata as Liguilla in cui le migliori squadre della fase regolare si affronteranno per ottenere il titolo. La proposta è stata appoggiata dai club di Guadalajara e Toluca. Il 23 novembre 1970 fu approvato il formato della competizione del campionato di lega; si è verificato un pareggio nel primo turno di votazioni, poiché la controparte, guidata da América e Atlas, voleva che fosse mantenuto il sistema di definizione dei punti; Dopo altri due turni di votazione, il voto decisivo di Alejandro Sarquís, presidente del ramo della prima divisione, ha deciso di approvare il formato. A partire dalla stagione 1970-71, è determinato a dividere il torneo in due gironi da 9 squadre ea disputare una finale tra i capigruppo per definire il campione. Il 25 luglio a La Bombonera si è disputato il duello di andata (terminato con un pareggio a zero) e il 1 ° agosto si è giocato il ritorno della prima finale tra América e Toluca. I Cremas sono stati incoronati battendo 2-0 i Diablos all'Azteca Stadium.

Guidato dal portiere Miguel Marín, Cruz Azul ha dominato gli anni '1970 qualificandosi per 9 squadre di campionato, finendo 4 volte come leader assoluto e vincendo 5 campionati di lega nelle stagioni 1971-72, 1972-73, 1973-74, 1978 e 79-1979.

In quel decennio l'America si distinse anche con due campionati (1970-71 e 1975-76), guidati da Enrique Borja e Carlos Reinoso; e le Pumas de la UNAM con un titolo (1976-77), e le cui figure di punta erano Evanivaldo Castro "Cabinho" e Hugo Sánchez, che ha debuttato nel 1976.

Anni '1980: l'America e la sua età dell'oro

Nella stagione 1982-83, l'América ha concluso la stagione regolare con 26 vittorie (17 in casa), solo 3 sconfitte, 61 punti e un'efficacia dell'80%; Tutte queste cifre rappresentavano i record del calcio messicano, ma in una delle più grandi sorprese della storia, Guadalajara li ha eliminati in semifinale battendoli 3-0 (4-2 complessivo), allo stadio Azteca. Guadalajara non andrebbe oltre, essendo stato sconfitto in finale dalla squadra della Striscia, il Puebla FC

Nel torneo successivo, l'America si è vendicata del campionato precedente e ha battuto il Guadalajara 3-1 (5-3 complessivo) in finale, proclamandosi campionessa della stagione 1983-84. Nella stagione 1984-85, ha battuto i Pumas in una terza partita di spareggio e con un arbitraggio controverso. Nel breve torneo PRODE 1985, ha recuperato da uno svantaggio che avrebbe ottenuto all'andata (ha perso 4-1), e ha battuto il Tampico Madero 4-0 nel ritorno, diventando tre volte campione del calcio messicano. Ha anche vinto i titoli del 1987-88 contro Pumas de la UNAM e 1988-89 contro Cruz Azul; Il suo predominio in quel decennio comprendeva 4 lead assoluti, 10 presenze nelle 11 partite giocate, oltre a un titolo Concacaf nel 1987 e due del Campione dei Campioni nel 1988 e nel 1989.

Tigres, Puebla e Monterrey rompono l'egemonia della capitale nelle partite di campionato con i titoli di 1981-82, 1982-83 e Messico 1986 rispettivamente. Guadalajara ottiene il suo primo trofeo nell'era del campionato, rompendo una siccità di 17 anni nella campagna 1986-87.

Anni '1990: El Necaxa, la percentuale e i tornei brevi

All'inizio degli anni '1990 il Puebla è stato nuovamente incoronato campione della lega nella stagione 1989-90. Nello stesso anno, la Striscia fu anche proclamata campionessa della Coppa del Messico e, vincendo entrambi i titoli nello stesso anno, riuscì a entrare a far parte del gruppo selezionato dei "Campioni".

Nella stagione 1991-92, è nato il criterio popolarmente noto come "percentuale" per definire la squadra che discende dal massimo circuito. Questo divide i punti ottenuti durante le ultime tre stagioni per il numero di partite giocate da ciascuna squadra. Poi si ripartirebbe da zero, quindi la squadra retrocessa sarebbe quella che si è classificata ultima nella classifica generale. In questo modo al Cobra di Ciudad Juárez corrisponde lo spiacevole onore di essere la prima squadra licenziata dalla Prima Divisione per via della "percentuale".

Copiando il format della Prima Divisione Argentina, dal 1996 si giocano in Messico due tornei all'anno, ognuno con la sua rispettiva Liguilla, inizialmente denominata Inverno ed Estate, e dal 2002 Apertura y Clausura. Toluca, Pachuca e Santos sono le squadre che hanno maggiormente beneficiato di questa nuova forma di competizione, ottenendo 7 campionati il ​​primo e 6 titoli gli altri due.

Questo decennio è dominato dal Necaxa, un club che ha ottenuto due volte il campionato nelle ultime 2 lunghe stagioni giocate in Messico: 1994-95 e 1995-96, più un breve torneo nell'inverno 1998, oltre alle loro eccezionali prestazioni raggiungendo il leadership generale nel 1992-93, il grado di Campione nel 1994-95 vinse la Coppa del Messico e fu assente solo in due delle partite di campionato giocate in quel periodo. Toluca eccelleva anche alla fine del decennio ottenendo i titoli Estate 1998, Estate 1999 ed Estate 2000. In questo periodo, club come León, con 36 anni (1991/92), Atlante, con 47 (1992/93), Cruz Azul con 17 (Inv. 97) e lo stesso Toluca, con 23 (Ver. 1998), spezzano lunghe catene di anni senza un campionato di lega. Allo stesso modo, le istituzioni considerate piccole per infrastruttura, storia e popolarità fanno il loro debutto come campioni di campionato: UAG (93-94), Santos (Inv.96), Pachuca (Inv.99) e Morelia (Inv.2000) .

Anni 2000: le dinastie di Toluca, Pachuca e UNAM

Il campionato che ha avuto una crescita calcistica significativa in questo decennio, ne è la prova che negli anni 2002 2006 2007 e 2008 la prima divisione è stata classificata tra i 10 migliori campionati del mondo secondo l'IFFHS.

In questo decennio, tre squadre si sono distinte in modo speciale:

  • La Toluca, che ottiene 4 titoli: Apertura 2002, Apertura 2005, Apertura 2008 e Bicentennial 2010.
  • Pachuca, che ottiene 4 titoli: Winter 2001, Apertura 2003, Clausura 2006 e Clausura 2007.
  • UNAM, non tanto per aver ottenuto 3 titoli, ma per il fatto di essere stata la prima squadra a ottenere un doppio campionato da quando si sono disputati tornei brevi: Clausura 2004 e Apertura 2004, questo ottenuto sotto la direzione tecnica di Hugo Sánchez.

Spiccano anche i titoli di América nell'estate 2002, Monterrey in Clausura 2003, Guadalajara in Apertura 2006 e Atlante in Apertura 2007, rompendo rispettivamente serie di 13, 17, 9 e 14 anni senza essere campione.

2010: l'età d'oro delle tigri

Il decennio inizia con la quarta corona Monterrey nell'Apertura 2010. Per l'Apertura 2011, viene presentata un'altra serie di vittorie consecutive, essendo il club Tigres dell'Università Autonoma di Nuevo León che ottiene il suo terzo campionato dopo 29 anni di non ottenerlo.

Il 4 giugno 2012, sono state annunciate una serie di misure per ristrutturare il campionato, che includevano progetti di rimodellamento negli stadi (come la rimozione di reti e recinzioni e la copertura di tutte le località con sedili individuali), rilanciare il torneo di Copa México, separato il circuito della Federazione, rinominalo come Liga MX e assegnare quest'ultimo a uno sponsor generale.

Questa forma di riorganizzazione, che come le altre modifiche viste in passato, non implica un cambiamento profondo negli statuti, conflitti, diritti sindacali dei calciatori, diritti di trasmissione delle società e tanto meno nel sistema agonistico; ma sono comprese e contemplate all'interno di un progetto per la sua crescita sportiva.

In campo sportivo, questo decennio ha già visto l'ottenimento del titolo più veloce per una squadra recentemente promossa, quando Tijuana ha ottenuto il titolo in Apertura 2012 con appena 59 partite nel circuito massimo dalla sua promozione nel 2011. Oltre al raggiungimento del il due volte campionato nelle mani di León in Apertura 2013 e Clausura 2014, squadra che ne aveva già ottenuto uno nel 1947-49. Allo stesso modo, è stato contrassegnato come il decennio in cui Guadalajara, nonostante abbia vinto la sua dodicesima corona nel 12, avrebbe perso la sua egemonia come la squadra con il maggior numero di titoli di calcio messicano, e l'America avrebbe preso il suo posto, dopo aver vinto i tornei. Chiusura 2017 , Apertura 2013 e Apertura 2014 in detto decennio.

Durante il presente decennio, la squadra con la maggiore costanza sono le UANL Tigers, essendo state finaliste in 7 occasioni, ottenendo 5 titoli in esse (Apertura 2011, Apertura 2015, Apertura 2016, Apertura 2017 e Clausura 2019); oltre ad aver concluso tre volte come capogruppo della competizione.

Partecipanti

Nella storia della competizione hanno partecipato sessanta squadre diverse, solo due delle quali sono sempre rimaste nella prima categoria dalla sua edizione inaugurale. Sono Club América e Club Deportivo Guadalajara.

Sebbene solo dieci squadre abbiano partecipato alla prima stagione, in seguito il numero è gradualmente aumentato fino alle attuali diciotto squadre. La cifra di ventuno è stata raggiunta anche nella stagione 1986-87.

Stagione 2020-21

Nota: indicato in negrita squadre di debutto nella competizione.

Squadre della stagione 2020-21
Team Debutto Presenze Al primo posto da allora Serie
Club America 1943-44 104 1943-44 104
Atlas FC 1943-44 101 1979-80 67
CD Cruz Azul 1964-65 83 1964-65 83
CD Guadalajara 1943-44 104 1943-44 104
Club Leon 1944-45 80 2012-13 17
FC Juárez 2019-20 3 2019-20 3
Mazatlan FC 2020-21 1 2020-21 1
CF Monterrey 1945-46 89 1960-61 87
Club Necaxa 1950-51 73 2016-17 8
CF Pachuca 1967-68 55 1998-99 45
Club Puebla 1944-45 84 2007-08 27
Queretaro FC 1990-91 33 2009-10 23
Atletico di San Luis 2019-20 3 2019-20 3
Santos Laguna 1988-89 57 1988-89 57
Tigres de la UANL 1974-75 70 1997-98 47
Club Tijuana 2011-12 19 2011-12 19
Deportivo Toluca FC 1953-54 94 1953-54 94
Università Nazionale 1962-63 85 1962-63 85

Sistema di concorrenza

Stagione regolare

Attualità

La stagione si svolge annualmente, suddivisa in due brevi tornei, ciascuno con la propria fase finale (Liguilla) e campione. A cominciare dai cosiddetti tornei di Apertura alla fine del mese di luglio o all'inizio di agosto e termina nel mese di dicembre. Si chiude con i cosiddetti tornei di chiusura, che iniziano all'inizio di gennaio e terminano a fine maggio o inizio giugno.

La competizione è composta da un unico girone composto dalle 18 società che compongono il massimo circuito, disputando 17 partite ciascuna, tutte contro tutte in un unico girone; l'ordine delle partite viene deciso mediante sorteggio prima dell'inizio della competizione. La classifica finale viene stabilita in base al totale dei punti ottenuti da ciascuna squadra alla fine del campionato. In corrispondenza dei primi dodici posti il ​​passaggio alla fase finale. Le squadre guadagnano tre punti per ogni partita vinta, un punto per ogni pareggio e nessun punto per le partite perse. Se alla fine dei 17 giorni di ogni torneo, due o più club sono in parità di punti, la loro posizione nella classifica generale sarà determinata secondo l'ordine dei seguenti criteri di spareggio:

  • 1. Migliore differenza tra gol segnati e ricevuti.
  • 2. Maggior numero di gol segnati.
  • 3. Maggior numero di gol segnati come visitatore.
  • 4. Punteggi particolari tra i club in parità.
  • 5. La posizione migliore nella tabella dei quozienti generali.
  • 6. Tabella correttezza.
  • 7. Lotterie.

Il bordo Fair play È il sistema a punti su cui viene conteggiato il numero di cartellini gialli e rossi, secondo quanto segue:

  • Primo cartellino giallo 1 punto.
  • Secondo cartellino giallo (rosso indiretto) 3 punti.
  • Cartellino rosso diretto 3 punti.
  • Un cartellino giallo e un cartellino rosso diretto 4 punti.

Contesto

Classificazione

Il sistema delle competizioni, dalla stagione 1922-23 al Torneo del Messico del 1970, stabilì che il campione del campionato fosse la squadra che finì come leader generale della competizione (come nella maggior parte dei campionati del mondo); dopo aver giocato partite contro tutti in una visita reciproca (ovvero due turni) e aver definito la classifica mediante un sistema di punteggio che assegnava due unità per la vittoria, una per il pareggio e zero per la sconfitta. Il criterio di spareggio per definire il titolo è sempre stato la realizzazione di confronti diretti tra le persone coinvolte, in uno o due duelli su campo neutro, e anche fasi finali se ce ne fossero più di due coinvolti; Questo sistema è rimasto in vigore, anche fino al Torneo del Messico 1970. Tuttavia, solo in otto occasioni sono state necessarie partite extra per il titolo quando c'era un pareggio al primo posto della classifica; questo fu nei tornei 1923-24, 1925-26, 1931-32, 1941-42, 1943-44, 1947-48 e 1955-56, anche nella campagna 1933-34 ci fu un pareggio triangolare. Ma a partire dal torneo 1970-71, il campione è definito da un sistema di qualificazione a turno ad eliminazione diretta, noto come «Liguglia».

Nel caso di quelle posizioni in classifica, che non implicavano la definizione del titolo o la retrocessione (questa dalla sua creazione nel 1950-51), il primo criterio di spareggio è stato il media obiettivo o media dei goal, ed è stato calcolato dividendo il numero dei goal segnati per quelli ricevuti. La differenza reti ha finalmente sostituito questa tecnica quando è stata applicata dalla stagione 1970-71.

Il sistema di punteggio è stato modificato rispetto alla stagione 1995-96, assegnando ora 3 punti per vittoria.

Numero di squadre

Il numero di squadre, originariamente otto, stava aumentando o diminuendo a causa di promozioni, retrocessioni, sparizioni, inviti o leghe promozionale. Andando a nove nel 1923-24, sette nel 1924-25, otto nel 1927-28, nove nel 1928-29, otto nel 1929-30, dieci nel 1932-33, sei nel 1933-34, cinque nel 1935-36, sei nel 1936-37, sette nel 1938-39, sei nel 1939-40, otto nel 1940-41, 10 nel 1943-44, 13 nel 1944-45, 16 nel 1945-46, 15 dal 1946-47 al 1948- 49, 14 nel 1949-50, 12 dal 1950-51 al 1954-55, 14 dal 1955-56 al 1963-64, 16 dal 1964-65 al Torneo del Messico del 1970, 18 dal 1970-71 al 1973-74, 20 dal 1974-75 al 1985-86, 21 nel 1986-87, 20 nel 1987-88 al 1993-94, 19 nel 1994-95, 18 nel 1995-96 al 2000-01, 19 nel 2001-02, 20 nel 2002 - dal 03 al 2003-04, 18 dal 2004-05 al 2018-19, 19 ad Apertura 2019 e 18 di nuovo a Clausura 2020.

Calendario

Il calendario delle partite fino alla stagione 1949-50 era determinato dalle attuali condizioni di trasporto e distanza, quindi le partite erano suddivise in settimane numerate che potevano coprire le partite di solo due o di tutti i partecipanti al torneo; questo in modo che la stessa squadra possa visitare tutti i club di una città in un breve periodo di tempo, evitando l'usura e gli investimenti necessari per coprire lunghe distanze. Poiché non esisteva un ordine predeterminato, non c'erano giorni in quanto tali. Tuttavia, eccezionalmente, la stagione 1934-35 consisteva in tre turni, l'ultimo dei quali fu sorteggiato per l'ordine dei locali e dei visitatori. La divisione ordinata per date e l'elaborazione di un girone di partite nel primo e secondo turno, con calendari casalinghi invertiti da una metà all'altra del torneo, iniziò ad essere utilizzata nella stagione 1950-51. Negli anni, la massificazione dei mezzi di trasporto, la generalizzazione degli stadi con l'illuminazione, l'espansione della televisione, e vari fattori socio-economici, hanno finito per definire gli orari.

Gruppi

A partire dalla stagione 1970-71 i club del massimo circuito furono divisi in gironi, senza modificare il sistema degli scontri tutti contro tutti. La posizione delle squadre nei settori è stata determinata in base alla posizione finale nella classifica generale della campagna precedente, e attraverso un seeding che alternava i numeri di dette posizioni in coppia e dispari (ovvero squadre 1, 3, 5, ecc., in un gruppo e viceversa). Dalla stagione 1975-76 al 2003-04, quando furono divisi in quattro gruppi, la posizione fu determinata da una semina scaglionata, con la sequenza che iniziava con i semi, che erano i primi quattro posti del concorso precedente (Gruppo 1 - 1 , 8, 9, 16, 17; Gruppo 2 - 2, 7, 10, 15, 18; Gruppo 3 - 3, 6, 11, 14, 19; Gruppo 4 - 4, 5, 12, 13, 20), considerando ovviamente le differenze nel numero di componenti di uno o due gruppi, a seconda del numero totale di componenti del circuito massimo (ricordando le suddette modifiche). Dalla stagione 2004-05 al 2010-11 c'erano solo tre gruppi, quindi l'ordine scaglionato è stato compresso (Gruppo 1 - 1, 6, 7, 12, 13, 18; Gruppo 2 - 2, 8, 5, 11, 14 , 17; Gruppo 3-3, 4, 9, 10, 15, 16). Il formato del gruppo è scomparso a partire dal ciclo 2011-12.

Tornei brevi

Prima dell'attuale formato di tornei brevi, 3 tornei di durata inferiore rispetto alle consuete gare lunghe di doppio giro, prima dei Mondiali di calcio del 1970 e del 1986.

Nel cosiddetto Messico 1970, le 16 squadre sono state divise in due gironi da 8 squadre, in una prima fase; che hanno affrontato solo rivali nel loro settore, in un duello su una visita reciproca. Successivamente, in una seconda fase, i 4 migliori di ogni gruppo sono stati localizzati in un nuovo settore chiamato Campionato, che ha giocato ancora partite di andata e ritorno, il leader di questo settore, e che alla fine è stato anche il leader dell'intera competizione (e di conseguenza il campione), sarebbe Cruz Azul. Mentre le peggiori 4 squadre in ogni girone della prima fase, si trovavano in quella convocata Discesa, hanno giocato duelli di andata e ritorno tra loro, tuttavia non c'è stata retrocessione alla fine del torneo.

Nel PRODOTTO 1985Le 20 squadre sono state divise in 4 gironi da 5, giocate solo tra le rivali del settore a visite reciproche, le migliori 2 di ogni settore qualificate per il campionato.

per Messico 1986 Le 20 squadre sono state divise in due gironi, come nei precedenti si sono giocate partite di andata e ritorno, solo contro avversarie dello stesso girone. I migliori 4 di ogni passaggio nel campionato.

L'attuale sistema di tornei brevi è stato implementato a partire dal ciclo calcistico 1996-97. Ognuno ha la propria classifica e fase finale; solo il calendario e la definizione della discesa rimangono unificati nello stesso ciclo.

Lega

Formato corrente

Prima dei quarti di finale, ci sarà una fase di riclassificazione alla quale parteciperanno i club che si trovano tra le posizioni 5 e 12 della classifica generale. Giocheranno 5 vs. il 12, il 6 vs. l'11, 7 vs. 10 e 8 vs 9. I turni di qualificazione si giocheranno in una partita, nello stadio della società che si trova meglio nella classifica generale. Le 4 squadre vincitrici verranno trasferite dal 5 ° all'8 ° posto, a seconda della loro posizione in classifica, per giocare i quarti di finale.

Le otto squadre qualificate per i quarti di finale del torneo verranno collocate in duelli diretti in base al loro posto nella classifica generale alla fine della 17a giornata (ovvero 1 vs 8, 2 vs 7, 3 vs 6 e 4 vs 5).

La Lega Consiste in duelli di riclassificazione singoli e incontri reciproci di quarti di finale, semifinale e finale. È importante notare che in caso di parità nel tabellone globale, per i quarti di finale e le semifinali, il primo criterio di spareggio è il gol in trasferta, e se il pareggio generale viene mantenuto, il secondo criterio sarà la posizione generale occupata nel torneo regolare; quindi, la squadra che ha totalizzato più punti è quella che passerà al turno successivo.

Questi criteri vengono annullati in finale dal titolo; Pertanto, in questo caso, in caso di parità globale, ci sarà un prolungamento con tempi supplementari e, se necessario, un tiro di rigore.

Formati precedenti

Qualificazione alla fase finale

Il sistema di qualificazione per il campionato è variato; sebbene la costante fosse stata che le squadre classificate erano definite dalla loro posizione nei gruppi prestabiliti all'inizio di ogni torneo. La classifica corrispondeva alle squadre situate nelle prime due posizioni di ogni girone, indipendentemente dalla loro posizione nella classifica generale. Dalle stagioni 1970-71 alla 1974-75 le squadre furono divise in due gironi; dalla stagione 1975-76 al 2003-04, sono state divise in quattro (ad eccezione dei suddetti casi dei tornei PRODE 1985 E Messico 1986); e dal ciclo 2004-05 alla stagione 2010-11 c'erano solo tre gruppi, quindi in questo caso la classifica corrispondeva ai primi due posti in ogni gruppo e ai due migliori terzi posti. Tutte le precedenti composizioni di settore, con numero variabile di componenti a causa di variazioni del numero totale di componenti del circuito massimo.

A partire dal ciclo 2011-12, i gruppi scompaiono e le squadre si classificano in base alla loro posizione nella classifica generale, ovvero i primi otto posti fino al 2019-20 e i primi dodici dal 2020-21.

Round e partecipazione

Il primo campionato nel 1970-71 consisteva solo nel gran finale, che la capolista del girone giocò su una visita reciproca.

Nel 1971-72, 1972-73 e 1973-74 furono giocate solo le semifinali tra leader e sub-leader di gruppi, per poi lasciare il posto alla finale.

Nel 1974-75 a Liguilla Hanno partecipato un gruppo di quattro squadre, le capoliste e le sottocapi dei due gironi della regular season. Le 4 squadre hanno giocato una visita reciproca e alla fine il leader del settore sarebbe stato campione.

Le leghe 1976-77, 1978-79, 1979-80, 1980-81 e 1988-89 si giocarono con due gironi da 4 squadre, tutti contro tutti in reciproche visite; i leader hanno giocato la finale.

Nel resto delle fasi finali si è giocato con il sistema di eliminazione diretta. Tuttavia, nel 1991-92 il formato di ripescaggio o riclassificazione, in modo che le squadre con un punteggio più alto dei sub-leader del girone possano accedere alla fase dei quarti di finale.

Il format consisteva in serie a visita reciproca tra le squadre coinvolte nelle suddette condizioni, ovvero il sub-leader del gruppo avrebbe affrontato quella società che lo aveva superato in punti in un altro girone, e non era il sub-leader di questo; il tutto rispettando la posizione in classifica generale per la definizione del ruolo delle partite, e considerando gli stessi criteri di tie-break in vigore nei turni successivi. Detto sistema è stato sospeso tra Apertura 2004 e Clausura 2006, ristabilito in Apertura 2006, sospeso dopo la sua ultima controversia a Clausura 2008; e da Apertura 2020 sarà implementato nuovamente, ma con un formato diverso che classificherà le squadre situate tra le posizioni cinque e dodici alla fine della fase regolare a una sorta di turno preliminare.

Criteri di spareggio

Secondo la normativa vigente, in caso di parità di punteggio complessivo, i criteri di spareggio in campionato sono variati, pur differenziandosi per le fasi precedenti (riclassificazione, quarti di finale e semifinali) e per la finale.

Fasi precedenti
  • Tra le stagioni 1970-71 e 1973-74, fu contemplato un terzo match di spareggio per tutte le fasi (quindi solo semifinali e finale) da giocare su un campo neutro, e se l'uguaglianza, i tempi supplementari e i rigori persistevano. La terza partita è stata utilizzata in tre serie a eliminazione diretta, inclusa una finale; in una delle semifinali il metodo è stato portato al limite, poiché i rigori sono stati necessari per decidere la terza partita (semifinale León - Atlético Español 1973-74).
  • Nell'ultimo fuoricampo del 1974-75, se ci fosse stato un pareggio tra le persone coinvolte per il campionato, era prevista una finale di una partita su un campo neutro.
  • Dalla stagione 1975-76 al Torneo del Messico 1986, si giocavano gli straordinari e, dopo il pareggio, i calci di rigore (senza tener conto del campionati di gruppo descritto più avanti).
  • Nella fase finale del girone 1976-77, il numero medio di gol o media obiettivo. Questo criterio ha definito la classifica alla finale di U. de G. a scapito dell'America.
  • Al contrario, nelle finali a gironi del 1978-79, 1979-80, 1980-81 e 1988-89, è stata utilizzata la tradizionale differenza reti.
  • Tra le stagioni 1986-87 e 1995-96, è stato deciso secondo i criteri del Gol in trasfertaIn altre parole, la squadra che ha segnato il maggior numero di gol come visitatore nella serie di andata e ritorno. Si procedeva ai tempi supplementari e ai calci di rigore in caso di parità di gol in entrambe le partite; i gol negli straordinari non erano validi per il criterio del goal dei visitatori, in virtù della giustizia sportiva che dovrebbe prevalere, poiché in una reciproca serie in trasferta solo le partite di ritorno hanno i tempi supplementari.
  • Tra l'inverno 1996 e Clausura 2012, le fasi precedenti la finale (playoff, quarti di finale e semifinali) sono state definite da "miglior piazzamento in classifica generale", ovvero, in caso di parità mondiale, la squadra meglio piazzata qualificata nel classificazione della fase regolare.
  • A partire dal torneo Apertura 2012, il criterio applicato è, ancora una volta, il gol in trasferta.
fine

D'altra parte, nel caso della finale, i criteri di spareggio in caso di parità nel tabellone globale sono stati (omettendo il campionato 1974-75 la cui definizione non era una serie finale, ma un homerun finale):

  • Terza partita in campo neutro → Nelle stagioni 1970-71, 1972-73, 1973-74; e dal 1983-84 al 1984-85. Tuttavia, è stato necessario utilizzarlo solo nel 1972-73 e nel 1984-85, poiché nel resto non c'era alcun legame globale.
  • Partita singola su campo neutro → Nel 1971-72, è stata l'unica volta in cui il regolamento ha predeterminato un unico luogo per la partita finale, nello stile della Coppa del Messico, e designato lo stadio Azteca a tale scopo. Casualmente, sarebbero stati due dei suoi residenti a raggiungere questo incontro.
  • Straordinari e rigori → Dalla stagione 1975-76 alla stagione 1982-83 e nei tornei brevi 1985-86. Tuttavia, c'era solo bisogno di fare gli straordinari nel 1981-82, 1982-83, Prode 1985 Tournament e 1986 Mexico Tournament; Nei primi due casi si sono disputati anche i calci di rigore, nel resto delle finali di questo periodo non c'è stato il pareggio complessivo.
  • Gol in trasferta → Tra le stagioni 1986-87 e 1995-96, e considerando le stesse limitazioni poste nei gironi precedenti. I criteri definivano i titoli degli anni 1990-91 e 1995-96 a favore di Universidad Nacional e Necaxa, ea scapito rispettivamente di América e Celaya. Le finali 1991-92 e 1993-94 richiedevano tempi supplementari, dopo che entrambe le partite in entrambi i casi presentavano punteggi identici alla fine dei tempi regolamentari (doppio 0-0 tra León e Puebla nel 1991-92; 1-0 per ciascuna sede del Santos -Serie UAG dal 1993 al 94).
  • Golden goal → Tra l'inverno 1996 e il Closing 2004 questo sistema è stato utilizzato in tutto il mondo dal ciclo 1996-97. Consisteva nel dichiarare la fine della partita, e di conseguenza un vincitore, quando una squadra segnava il primo gol dei tempi supplementari. Nel caso del Messico, è stato utilizzato solo nella serie del campionato. Durante il ciclo 2003-04, la regola includeva una regola chiamata Obiettivo d'argentoPer mezzo della quale, quando cadeva un gol nel primo tempo dei supplementari, la partita non veniva considerata conclusa, era prevista la fine di quel periodo e se non cadeva un gol in più dell'avversario, veniva dichiarata la fine della partita . Il traguardo d'argento non è mai avvenuto, invece il traguardo d'oro ha definito i titoli dell'inverno 1997 e dell'estate 2002.
  • Dall'apertura del 2004, i tempi supplementari e penali vengono utilizzati nuovamente.

Discesa e salita

Casa e sfondo

Con la creazione della Seconda Divisione del Messico nel 1950, la disputa per il salita-discesa nel circuito massimo dalla stagione 1950-51. Tra le stagioni 1950-51 e 1967-68 la retrocessione fu definita in modo tradizionale: l'ultimo posto in classifica generale andò alla Seconda Divisione.

Nella stagione 1968-69 il campionato per non retrocessione, che hanno disputato in serie per visita reciproca, i due o quattro club con meno punti, purché non ci fossero più di quattro punti di differenza tra i partecipanti; in quali casi c'è stata una discesa diretta. Nella stagione 1984-85 furono sospesi a seguito degli atti di violenza avvenuti allo stadio Agustín Coruco Díaz, dopo un'invasione di campo da parte dei tifosi dello Zacatepec, dopo la sconfitta per 1-0 contro il Necaxa, che condannava al declino.

Ultimo formato

Nel 1991-92 fu istituito un sistema di discendenza che in Messico era conosciuto colloquialmente come percentuale o tavolo a caduta. Consiste nel dividere il totale dei punti ottenuti in un certo periodo di tornei, per il numero di partite giocate in quello stesso periodo; Il quoziente ottenuto è il dato che definisce la mazza che scenderà, corrispondente ovviamente a quella con il peggior record.

In quella prima gara, solo la somma dei punti corrispondenti a quella campagna e alla precedente 1990-91 era considerata per definire la squadra che sarebbe scesa; essendo dalla campagna 1992-93 che il conto delle ultime tre stagioni di tutte le squadre iniziò ad accumularsi. Nella stagione 1995-96, prima del cambio del sistema di punteggio, che passava da dare 2 a dare 3 unità per vittoria, per l'unica volta è stato applicato un sistema in base al quale la tabella dei rapporti continuava ad accumulare due punti per vittoria, questo non per avvantaggiare o danneggiare qualsiasi squadra. Dopo questo torneo la percentuale ha accumulato anche tre punti per la vittoria.

Con l'implementazione di tornei brevi dal ciclo 1996-97, il sistema di retrocessione non ha subito modifiche sostanziali, è stato solo adattato al nuovo formato del torneo. I tornei rimasero unificati come se fosse una sola stagione, quindi alle ultime due lunghe campagne (1994-95 e 1995-96) si aggiunsero le due competizioni di quell'anno calcistico, e poi l'ultima di queste ai cicli 1996-97. e 1997-98. Infine, dal ciclo 1998-99, è stato definitivamente stabilito il formato retrocessione come quoziente ottenuto dividendo i punti ottenuti tra le partite giocate negli ultimi sei tornei brevi (tre cicli calcistici). Quindi tecnicamente si può presumere che questo abbia prodotto ogni due tornei brevi.

In Prima Divisione una sola squadra è scesa - ovviamente con la media peggiore - alla divisione immediata, in questo caso la Liga de Ascenso. Per le neopromosse o con meno di sei stagioni nel circuito massimo, il loro quoziente è stato ottenuto contando solo le stagioni che avevano disputato. Per questo motivo, la sua media potrebbe salire o scendere più facilmente. Nel caso in cui due o più squadre avessero esattamente la stessa media di punti a partita, la squadra con la peggiore differenza reti veniva retrocessa. Se detto pareggio fosse tra due o più squadre che non hanno lo stesso numero di partite, la differenza reti si otterrebbe confrontando solo i tornei in cui le squadre coinvolte hanno coinciso.

Come clausola di concorrenza, il regolamento ha stabilito che una squadra che occupa l'ultimo posto nella tabella retrocessione non potrebbe accedere alla Liguilla, anche se è stata messa in condizione di qualificarsi. Questo è stato approvato dopo che la stagione 1995-96 i Tigres dell'Università Autonoma di Nuevo León erano scesi e allo stesso tempo si erano qualificati in quel torneo.

Il posto della squadra retrocessa è stato occupato dal campione della finale per la promozione della Liga de Ascenso, disputata dai due campioni dei due tornei brevi disputati in stagione; nel caso in cui una squadra avesse ottenuto entrambi i titoli, veniva promossa automaticamente.

A partire dal ciclo 2017-18, la squadra che ha vinto la finale per promozione, doveva essere «Certificata per essere promossa», secondo il Regolamento FMF, altrimenti non poteva essere promossa ed era «premiata» con due milioni di dollari; Pertanto, la squadra retrocessa dalla Prima Divisione e il club certificato con il maggior numero di punti nella Promotion League (sommando i due tornei), ha contestato una promozione di andata e ritorno per determinare quale squadra occupava un posto nel circuito più alto. Tuttavia, per il ciclo 2019-20, la Federcalcio messicana ha convenuto che tutti i partecipanti di Ascent MX avrebbero il diritto di salire alla categoria più alta, concedendo loro automaticamente la certificazione.

Sospensione

La Federcalcio messicana ha deciso il 24 aprile 2020, in piena paralisi dei tornei messicani a causa della pandemia Covid-19, di annullare il Torneo Clausura 2020 della Promotion League, di far scomparire questo campionato, la promozione e la retrocessione in Prima Divisione per 6 anni, pur consolidando una seconda categoria adatta al calcio messicano; tutto questo a causa delle continue crisi economiche che le squadre del circuito di promozione hanno attraversato negli ultimi anni e che hanno costretto, in molti casi, la scomparsa di squadre, con la conseguente riduzione dei partecipanti a detto campionato.

Partecipazione a tornei internazionali

Concacaf Champions League

La Concacaf Champions League è la più alta competizione confederativa che i club messicani possono giocare. Vi accedono i campioni e i secondi classificati dei tornei Apertura e Clausura. Per disposizione di Concacaf, i campioni e i secondi classificati del Messico sono obbligati a partecipare solo alla suddetta competizione, questo al fine di aumentare le aspettative e la competitività degli stessi.

Copa Libertadores

Sebbene la partecipazione dei club Concacaf ai tornei Conmebol non corrisponda, la competitività e la rilevanza del suo massimo torneo nel calcio internazionale, la Copa Libertadores, ha portato il campionato messicano a negoziare con l'organo sudamericano la sua partecipazione al torneo sud-continentale dove Between 1998 e 2003, quattro o anche otto squadre messicane furono invitate a disputare un torneo selettivo tra di loro, giocato negli Stati Uniti, per competere successivamente per due posti diretti nella fase a gironi di quella competizione. Questi sono stati contestati contro i club venezuelani nel torneo PreLibertadores, che hanno scambiato i loro posti in cambio di una percentuale di biglietti e diritti televisivi.

Nel 2004 Conmebol ha concesso due posti diretti al Messico (nel 2005 è passato a tre tramite ripescaggio), con cui è cambiato il sistema di classificazione: i campioni in carica, l'anno prima della gara, si sono affrontati per il biglietto denominato Messico 1, biglietti 2 e 3 sono state disputate in un torneo chiamato InterLiga, giocato negli Stati Uniti, dalle 8 squadre meglio piazzate in una classifica generale che comprendeva i due tornei brevi della stagione.

Quelle squadre che erano campioni nei due tornei di campionato dell'anno furono scartate per giocare la Copa Libertadores quella stagione, questo a causa del provvedimento di Concacaf in modo che i vincitori del campionato in Messico giocheranno il torneo nell'area e quindi dovranno aspettare, minimo due anni, per aspirare a giocare la competizione sudamericana.

A partire dalla stagione 2010-2011, è stato implementato un nuovo sistema di classificazione:

  • Messico 1: il leader generale del torneo Apertura di ogni anno, indipendentemente dal fatto che sia campione.
  • Messico 2: secondo posto nella classifica generale del torneo Apertura ogni anno.
  • Messico 3: il campione della Supercopa MX, torneo disputato tra i due campioni del ciclo di calcio all'interno della Coppa del Messico. (Quest'ultimo, implementato dalla stagione 2013-14, in precedenza corrispondeva al terzo miglior piazzamento nel torneo Apertura).

Tuttavia, il cambio di formato e calendario del torneo sudamericano nel 2016 ha fatto sì che le squadre messicane decidessero di non partecipare dall'edizione 2017.

Altri tornei Conmebol

Dalla prima edizione della Merconorte Cup nel 1998, il campionato messicano aveva già ricevuto un invito da Conmebol per giocare a questo torneo; Tuttavia, le differenze tra l'ente sudamericano e la federazione locale per quanto riguarda la designazione dei club invitati (CONMEBOL ha invitato America, Guadalajara e Cruz Azul; la Federazione ha voluto inviare Necaxa e Toluca) hanno impedito l'esordio delle squadre messicane in questa competizione.

I club messicani hanno iniziato la loro partecipazione alla Copa Merconorte 2000, essendo i rappresentanti Guadalajara, Necaxa, Pachuca e Toluca. Guadalajara, Necaxa e Santos Laguna hanno partecipato a Merconorte 2001, la sua ultima edizione. In entrambi i tornei non c'erano criteri di classificazione sportiva, poiché tutti i partecipanti agivano su invito.

Per la Coppa del Sud America 2005, Conmebol ha invitato per la prima volta tre squadre Concacaf, due delle quali messicane: América e Universidad Nacional; Sebbene il motivo dell'invito fosse la loro condizione di ultimi due campioni di campionato di calcio messicano, questo non era il criterio normativo, poiché hanno partecipato come ospiti.

Tuttavia, dalla Coppa Sudamericana 2006, sono stati utilizzati due criteri di classificazione per le squadre invitate. Da un lato, la squadra con il miglior piazzamento nella classifica generale del Torneo di Clausura dell'anno in corso classificata, a condizione di non essere una partecipante alla Concacaf Champions Cup dello stesso semestre; dall'altra si classificò il secondo classificato alla Concacaf Champions Cup di quell'anno, disputata nel primo semestre; Norma che nelle due occasioni della sua validità i qualificati risultassero club messicani. Questo criterio è stato utilizzato anche nell'edizione 2007 (Pachuca ha partecipato come a campione in carica torneo). Nell'edizione 2008 è stato applicato un nuovo metodo, classificando ora i due migliori piazzati nella classifica generale del Torneo di Clausura, e che non erano partecipanti al campionato per club Concacaf.

Secondo le linee guida Concacaf, il calcio messicano ha smesso di partecipare dall'edizione del 2009, nonostante il fatto che la Federazione messicana di calcio abbia confermato Monterrey e Puebla come partecipanti quell'anno.

Pachuca, come campione della Copa Sudamericana 2006, ha ottenuto il diritto di giocare la Recopa Sudamericana 2007 contro l'Internacional de Porto Alegre dal Brasile, campione della Copa Libertadores 2006, in una serie di andata e ritorno per definire il vincitore dei due campioni di Conmebol .

record

Per maggiori dettagli su ciascuna edizione, vedere Storia della Prima Divisione del Messico

Di seguito l'elenco dei campionati comprendenti il ​​periodo amatoriale (non ufficiale dal 1902 al 1922) e il periodo professionistico (ufficiale dal 1922 ad oggi).

Nota: nomi delle squadre in base al tempo.

stagione Campione Risultato secondo arrivato note:
Mexican League of Foot-ball Association
1902-03
Orizaba AC Riforma AC
Era amatoriale
1903-04
Mexico Cricket Club Riforma AC
Era amatoriale
Mexican League of Football Amateur Association
1904-05
Pachuca AC Club britannico
Era amatoriale
1905-06
Riforma AC Mexico Country Club
Era amatoriale
1906-07
Riforma AC Club britannico
Era amatoriale
1907-08
Club britannico Mexico Country Club
Era amatoriale
1908-09
Riforma AC Pachuca AC
Era amatoriale
1909-10
Riforma AC Popo Park FC
Era amatoriale
1910-11
Riforma AC Club Messico
Era amatoriale
1911-12
Riforma AC Club britannico
Era amatoriale
1912-13
Club Messico Pachuca AC
Era amatoriale
1913-14
Club Spagna Rovers FC
Era amatoriale
1914-15
Club Spagna Pachuca AC
Era amatoriale
1915-16
Club Spagna Pachuca AC
Era amatoriale
Mexican League of Fans of Foot-ball Association
1916-17
Club Spagna Pachuca AC
Era amatoriale
1917-18
Pachuca AC Sport spagnolo
Era amatoriale
1918-19
Club Spagna Union Center
Era amatoriale
1919-20
Pachuca AC Club Messico
Era amatoriale
1920-21
Campione non riconosciuto a causa di disaccordi amministrativi tra i partecipanti
Era amatoriale
1921-22
Campione non riconosciuto a causa di disaccordi amministrativi tra i partecipanti
Era amatoriale
FMF First Force Championship
1922-23
CF Asturias Germania FV
Era amatoriale
1923-24
RC Spagna
2-1
Club America
Era amatoriale
1924-25
Club America Club Necaxa
Era amatoriale
1925-26
Club America
1-0
CF Asturias
Era amatoriale
1926-27
Club America RC Spagna
Era amatoriale
1927-28
Club America CF Asturias
Era amatoriale
1928-29
CD Mars RC Spagna
Era amatoriale
1929-30
RC Spagna Club America
Era amatoriale
1930-31
Sospeso a causa di disaccordi amministrativi tra i partecipanti
Era amatoriale
Major League Preferred Championship
1931-32
CF Atlante
1-0
Club Necaxa
Era amatoriale
1932-33
Club Necaxa CF Atlante
Era amatoriale
1933-34
RC Spagna
2-1
CF Asturias
Era amatoriale
1934-35
Club Necaxa Club America
Era amatoriale
1935-36
RC Spagna Club America
Era amatoriale
1936-37
Club Necaxa CF Atlante
Era amatoriale
1937-38
Club Necaxa CF Asturias
Era amatoriale
1938-39
CF Asturias Selezione dei Paesi Baschi
Era amatoriale
1939-40
RC Spagna Club Necaxa
Era amatoriale
1940-41
CF Atlante Selezione di Jalisco
Era amatoriale
1941-42
RC Spagna
5-4
CF Atlante
Era amatoriale
1942-43
CD Mars CF Atlante
Era amatoriale
1943-44
CF Asturias
4-1
RC Spagna
Inizio dell'era professionale
1944-45
RC Spagna Puebla

1945-46
Veracruz CF Atlante

1946-47
CF Atlante Club Leon

1947-48
Club Leon
2-0
CD Gold

1948-49
Club Leon Atlante

FMF Professional Branch Championship
1949-50
Veracruz CF Atlante

1950-51
Atlante CF Atlante

1951-52
Club Leon CD Guadalajara

1952-53
Tampico Zacatepec

1953-54
CD Mars Oro

1954-55
Zacatepec CD Guadalajara

1955-56
Club Leon
4-2
Oro

1956-57
CD Guadalajara Toluca

1957-58
Zacatepec Toluca

1958-59
CD Guadalajara Club Leon

1959-60
CD Guadalajara Club America

Campionato professionale di prima divisione
1960-61
CD Guadalajara Oro

1961-62
CD Guadalajara Club America

1962-63
Oro CD Guadalajara

1963-64
CD Guadalajara Club America

1964-65
CD Guadalajara Oro

1965-66
Club America Atlante

1966-67
Toluca Club America

1967-68
Toluca UNAM

1968-69
Cruz Azul CD Guadalajara

1969-70
CD Guadalajara Cruz Azul

Torneo Messico '70
MEX. 1970
Cruz Azul CD Guadalajara

Campionato professionale di prima divisione
1970-71
Club America
2-0
Toluca

1971-72
Cruz Azul
4-1
Club America

1972-73
Cruz Azul
5-4 (di.)
Club Leon

1973-74
Cruz Azul
4-2
Spagnolo atletico

1974-75
Toluca
-
Club Leon
Titolo definito nel sistema della lega
1975-76
Club America
4-0
U.de G.

1976-77
UNAM
1-0
U.de G.

1977-78
Tigres UANL
3-1
UNAM

1978-79
Cruz Azul
2-0
UNAM

1979-80
Cruz Azul
4-3
Tigres UANL

1980-81
UNAM
4-2
Cruz Azul

1981-82
Tigres UANL
2-2 (3-1, penna.)
CF Atlante

1982-83
Puebla
2-2 (7-6, penna.)
CD Guadalajara

1983-84
Club America
5-3
CD Guadalajara

1984-85
Club America
4-2 (di.)
UNAM

Tornei Prode '85 e Mexico '86
PRODOTTO 85
Club America
5-4 (pro.)
Tampico Madero

MEX. 1986
Monterrey
3-2 (pro.)
Tampico Madero

Campionato messicano
1986-87
CD Guadalajara
4-2
Cruz Azul

Campionato FMF League
1987-88
Club America
4-2
UNAM

1988-89
Club America
5-4
Cruz Azul

1989-90
Puebla
6-4
U.de G.

1990-91
UNAM
3-3 (V)
Club America

1991-92
Club Leon
2-0 (pro.)
Puebla

1992-93
CF Atlante
4-0
Monterrey

1993-94
Tecos UAG
2-1 (pro.)
Santos Laguna

Campionato della Lega della Prima Divisione Professionale
1994-95
Club Necaxa
3-1
Cruz Azul

1995-96
Club Necaxa
1-1 (V)
Atletica Celaya

Campionati messicani della lega della prima divisione professionale invernale ed estiva
INV. millenovecentonovantasei
Santos Laguna
4-3
Club Necaxa

OROLOGIO. 1997
CD Guadalajara
7-2
Bulls Neza

INV. millenovecentonovantasei
Cruz Azul
2-1 (partire)
Club Leon

OROLOGIO. 1998
Toluca
6-4
Club Necaxa

INV. millenovecentonovantasei
Club Necaxa
2-0
CD Guadalajara

OROLOGIO. 1999
Toluca
5-5 (5-4, penna.)
Atlante

INV. millenovecentonovantasei
Pachuca
3-2
Cruz Azul

OROLOGIO. 2000
Toluca
7-1
Santos Laguna

INV. millenovecentonovantasei
Monarca Morelia
3-3 (5-4, penna.)
Toluca

OROLOGIO. 2001
Santos Laguna
4-3
Pachuca

INV. millenovecentonovantasei
Pachuca
3-1
Tigres UANL

OROLOGIO. 2002
Club America
3-2 (partire)
Club Necaxa

Campionati della Lega Messicana della Prima Divisione Professionale Apertura e Chiusura
aprile. 2002
Toluca
4-2
Monarca Morelia

CLA. 2003
Monterrey
3-1
Monarca Morelia

aprile. 2003
Pachuca
3-2
Tigres UANL

CLA. 2004
UNAM
1-1 (5-4, penna.)
CD Guadalajara

aprile. 2004
UNAM
3-1
Monterrey

CLA. 2005
Club America
7-4
Tecos UAG

aprile. 2005
Toluca
6-3
Monterrey

CLA. 2006
Pachuca
1-0
St. Louis

aprile. 2006
CD Guadalajara
3-2
Toluca

CLA. 2007
Pachuca
3-2
Club America

aprile. 2007
CF Atlante
2-1
UNAM

CLA. 2008
Santos Laguna
3-2
Cruz Azul

aprile. 2008
Toluca
2-2 (7-6, penna.)
Cruz Azul

CLA. 2009
UNAM
3-2 (pro.)
Pachuca

aprile. 2009
Monterrey
6-4
Cruz Azul

BICEN. 2010
Toluca
2-2 (4-3, penna.)
Santos Laguna

aprile. 2010
Monterrey
5-3
Santos Laguna

CLA. 2011
UNAM
3-2
Monarca Morelia

aprile. 2011
Tigres UANL
4-1
Santos Laguna

CLA. 2012
Santos Laguna
3-2
Monterrey

aprile. 2012
Tijuana
4-1
Toluca

CLA. 2013
Club America
2-2 (4-2, penna.)
Cruz Azul

aprile. 2013
Club Leon
5-1
Club America

CLA. 2014
Club Leon
4-3 (pro.)
Pachuca

aprile. 2014
Club America
3-1
Tigres UANL

CLA. 2015
Santos Laguna
5-3
Querétaro

aprile. 2015
Tigres UANL
4-4 (4-2, penna.)
UNAM

CLA. 2016
Pachuca
2-1
Monterrey

aprile. 2016
Tigres UANL
2-2 (3-0, penna.)
Club America

CLA. 2017
CD Guadalajara
4-3
Tigres UANL

aprile. 2017
Tigres UANL
3-2
Monterrey

CLA. 2018
Santos Laguna
3-2
Toluca

aprile. 2018
Club America
2-0
Cruz Azul

CLA. 2019
Tigres UANL
1-0
Club Leon

aprile. 2019
Monterrey
3-3 (4-2, penna.)
Club America

CLA. 2020
Il torneo si è concluso a causa della pandemia COVID-19
SALVA. 2020
Club Leon
3-1
UNAM


  • Nelle stagioni 1923-24, 1925-26, 1931-32, 1941-42, 1943-44, 1947-48 e 1955-56 ci fu un pareggio per il primo posto in classifica e furono giocate partite extra per il titolo. Mentre nella stagione 1933-34 ci fu un triplo pareggio al vertice e si giocò una finale triangolare.

  • La fine della stagione 1971-72 fu definita in una sola partita tra Cruz Azul e Club América allo stadio Azteca.

  • Nel 1974-75 il campionato consisteva in un girone tra i 4 club che occupavano i primi 2 posti dei due gironi in cui erano suddivise le 20 squadre della fase regolare: Club León, Toluca, Cruz Azul e Unión de Curtidores. Si contese tutti contro tutti alla visita reciproca; il vincitore del gruppo sarebbe il campione. La partita Toluca 1-0 León della quinta giornata ha definito il titolo a favore di Toluca; Non è una finale in quanto tale, poiché la normativa in vigore all'epoca non prevedeva la realizzazione di un.

storia

Club Titoli Sottotitolo Anni dei campionati Secondo classificato
CF America
13
10
1965-66, 1970-71, 1975-76, 1983-84, 1984-85, P-1985, 1987-88, 1988-89, V-2002, C-2005, C-2013, A-2014 e A- 2018
1959-60, 1961-62, 1963-64, 1966-67, 1971-72, 1990-91, C-2007, A-2013, A-2016 e A-2019
CD Guadalajara
12
9
1956-57, 1958-59, 1959-60, 1960-61, 1961-62, 1963-64, 1964-65, 1969-70, 1986-87, V-1997, A-2006 e C-2017
1951-52, 1954-55, 1962-63, 1968-69, M-70, 1982-83, 1983-84, I-1998 e C-2004
Deportivo Toluca FC
10
7
1966-67, 1967-68, 1974-75, V-1998, V-1999, V-2000, A-2002, A-2005, A-2008 e B-2010
1956-57, 1957-58, 1970-71, I-2000, A-2006, A-2012 e C-2018
CD Cruz Azul
8
11
1968-69, M-1970, 1971-72, 1972-73, 1973-74, 1978-79, 1979-80 e I-1997
1969-70, 1980-81, 1986-87, 1988-89, 1994-95, I-1999, C-2008, A-2008, A-2009, C-2013 e A-2018
Club Leon
8
6
1947-48, 1948-49, 1951-52, 1955-56, 1991-92, A-2013, C-2014 e G-2020
1946-47, 1958-59, 1972-73, 1974-75, I-1997 e C-2019
Università Nazionale
7
8
1976-77, 1980-81, 1990-91, C-2004, A-2004, C-2009 e C-2011
1967-68, 1977-78, 1978-79, 1984-85, 1987-88, A-2007, A-2015, G-2020
CF Tigres UANL
7
5
1977-78, 1981-82, A-2011, A-2015, A-2016, A-2017 e C-2019
1979-80, I-2001, A-2003, A-2014, C-2017
Santos Laguna
6
5
I-1996, V-2001, C-2008, C-2012, C-2015 e C-2018
1993-94, V-2000, B-2010, A-2010 e A-2011
CF Pachuca
6
3
I-1999, I-2001, A-2003, C-2006, C-2007 e C-2016
V-2001, C-2009 e C-2014
CF Monterrey
5
6
M-1986, C-2003, A-2009, A-2010 e A-2019
1992-93, A-2004, A-2005, C-2012, C-2016 e A-2017
Atlante FC
3
4
1946-47, 1992-93 e A-2007
1945-46, 1949-50, 1950-51 e 1981-82
Club Necaxa
3
3
1994-95, 1995-96 e I-1998
I-1996, V-1998 e V-2002
Club Puebla
2
2
1982-83 e 1989-90
1944-45 e 1991-92
CA Zacatepec
2
1
1954-55 e 1957-58
1952-53
CD Veracruz
2
-
1945-46 e 1949-50
CD Gold
1
5
1962-63
1947-48, 1953-54, 1955-56, 1960-61 e 1964-65
Atlas FC
1
3
1950-51
1948-49, 1965-66 e V-1999
CA Monarcas Morelia
1
3
I-2000
A-2002, C-2003 e C-2011
RC Spagna
1
1
1944-45
1943-44
Tecos FC
1
1
1993-94
C-2005
CF Asturias
1
-
1943-44
CD Tampico
1
-
1952-53
CD Mars
1
-
1953-54
Club Tijuana
1
-
A-2012
U.de G.
-
3

1975-76, 1976-77 e 1989-90
Tampico Madero FC
-
2

P-85 e M-86
Spagnolo atletico
-
1

1973-74
Atletica Celaya
-
1

1995-96
Bulls Neza
-
1
V-1997
St. Louis FC
-
1

C-2006
Queretaro FC
-
1

C-2015

Statistica

Per un riepilogo statistico completo della competizione vedere Statistiche della Prima Divisione del Messico

Classificazione storica della fase regolare

Di seguito la tabella storica della fase regolare della Prima Divisione (1943-Apertura 2020), in cui i dati non comprendono fasi finali, partite per il titolo o per il secondo posto, o partite di promozione o retrocessione.


Nota: sistema di punteggio storico di 2 o 3 punti per vittoria. Sopra corsivo squadre senza partecipazione al circuito 2020-21.

Pos              Club PJ PG PE PP GF GC diff Punti
1 Club America 2525 1076 743 706 4063 3243 820 3280
2 CD Guadalajara 2525 1009 771 745 3666 3090 576 3110
3 Deportivo Toluca 2277 918 664 695 3365 2755 610 2886
4 Cruz Azul FC 2001 855 635 511 3133 2329 804 2717
5 Atlas FC 2431 835 685 911 3450 3612 -162% 2649
6 C. Università Nazionale 2053 799 606 648 3044 2625 419 2522
7 CF Monterrey 2159 770 647 742 3013 3050 -57% 2517
8 CF Atlante 2234 788 643 803 3326 3255 71 2431
9 Club Leon 2045 807 556 682 3160 2803 357 2368
10 Club Puebla 2025 679 593 753 2733 2886 -153% 2172

Classifica storica dei marcatori

Per un dettaglio completo vedi Capocannonieri della Prima Divisione del Messico
Pos. Giocatore G. Lega LGL Parte. Ballo di fine anno. periodo Club
1 Flag of Brazil.svg Evanivaldo Castro 312 289 23 429 0.72 1974-87 UNAM (151), Atlantide (108), Leon (44) Tigers (9)
2 Flag of Mexico.svg Carlos Hermosillo 294 269 25 539 0.54 1984-01 America (78) Monterrey (20), Croce Blu (169), Necaxa (13), Atlantide (7), Guadalajara (7)
3 Flag of Mexico.svg Jared borgetti 252 211 41 475 0.53 1994-10 Atlante (21) Santos (189), Oro (8), Pachuca (8), Croce Blu (7), Monterrey (10) Puebla (5), Morelia (4)
4 Bandiera del Paraguay.svg Jose Cardozo 249 206 43 332 0.75 1994-05 Toluca Macchine (249)
5 Flag of Mexico.svg Horacio Casarin 238 238 - 326 0.73 1936-57 Atlante (107), Zacatepec (24), Spagna (21), Necaxa (70) America (13) Monterrey (3)
6 Bandiera del Cile.svg Osvaldo castro 214 210 4 398 0.53 1971-84 America (45), Jalisco (91), Neza (45), Atletico Potosino (24), UNAM (9)
7 Flag of Mexico.svg luigi alves 209 184 25 577 0.36 1986-03 America (162), Atlantide (24), Necaxa (23)
8 Flag of Mexico.svg Adalberto Lopez 201 201 - 231 0.87 1942-55 Atlantide (10), Leon (126) Atlante (14), Oro (27), Guadalajara (24)
9 Flag of Brazil.svg Eloir Perucci 199 192 7 398 0.50 1972-84 Laguna (66), Atletico spagnolo (86), Cruz Azul (47)
10 Flag of Mexico.svg Sergio Lira 191 182 9 564 0.33 1978-96 Tampico (36), Atlante (2), Oaxtepec (20), Tampico Madero (102), Tigers (18) Puebla (13)
11 Flag of Mexico.svg Ricardo Pelaez 187 170 17 1985-00 America (33) Necaxa (138) Guadalajara (16)
12 Flag of Brazil.svg Ricardo Ferretti 182 175 7 1977-91 Atlante (9), UNAM (116), Neza (6), Monterrey (9), Toluca (43)
13 Flag of Mexico.svg Horacio Lopez 172 160 12 1967-80 America (39), Croce Blu (133)
14 Flag of Uruguay.svg Riccardo Brandon 172 159 13 1971-83 Atlético Español (55), Veracruz (45), Toluca (33), Atlético Potosino (15), Peasant Athletes (12), Oaxtepec (9)
15 Flag of Mexico.svg Enrico Borgia 168 166 2 1964-77 UNAM (69) America (99)

Statistiche aggiornate fino all'ultima partita giocata Dicembre 13 2020.
Jared borgetti

Jared Borgetti, secondo capocannoniere di tutti i tempi del Messico.

Giocatori con il maggior numero di partite giocate

Per un dettaglio completo vedi Giocatori con la maggior presenza nella Prima Divisione del Messico
Pos. Giocatore Parte. Lega LGL periodo Club
1 Flag of Mexico.svg Oscar Perez 741 664 77 1993-19 Croce Blu (417), Tigers (30), Chiapas (30), Necaxa (34), San Luigi (62), Pachuca (168)
2 Flag of Mexico.svg Oswaldo Sanchez 725 631 94 1993-14 Atlante (81) America (76) Guadalajara (272) Santos (296)
3 Flag of Mexico.svg Benjamin Galindo 700 633 67 1979-01 Tampico (73), Tampico Madero (135), Guadalajara (296) Santos (101), Croce Blu (72), Pachuca (20)
4 Flag of Mexico.svg Juan Pablo Rodriguez 685 595 90 1997-18 Atlante (203), Tecos (107), Guadalajara (13) Santos (294), Morelia (68)
5 Bandiera del Cile.svg Flag of Mexico.svg Rodrigo ruiz 638 582 56 1994-12 Puebla (65), Neza Bulls (132), Santos (294), Tecos (130), Veracruz (17)
6 Flag of Mexico.svg Adolfo Rios 635 582 53 1986-04 UNAM (166), Vera Cruz (247), Necaxa (71) America (141)
7 Flag of Mexico.svg Miguel Spagna 631 573 58 1983-03 UNAM (410) Tigers (34) Santos (187)
8 Flag of Mexico.svg Alfonso Sosa 610 563 47 1985-04 UdeG (226), Puebla (73) Leon (71) Monterrey (34), Croce Blu (36), Pachuca (138) Querétaro (32)

9 Flag of Brazil.svg Sinha 609 524 85 1999-17 Monterrey (17), Toluca (548), Queretaro (44)
10 Flag of Mexico.svg Christopher Ortega 608 534 74 1974-92 America (608)

Statistiche aggiornate fino all'ultima partita giocata Dicembre 13 2020.
Oscar Perez-Rojas

Óscar Pérez, giocatore con il maggior numero di partite del campionato.

1 Benjamín Galindo ha giocato tutte e tre le partite del campionato per non retrocessione corrispondenti alla stagione 1981-82 con il Tampico, serie in cui avrebbe perso la categoria ad Atlas, questi duelli fanno parte della sua storia di partite in Prima Divisione.
In grassetto, giocatori attivi e il loro club attuale

Allenatori con i giochi più diretti

Dati aggiornati all'apertura 2020

No. Allenatore PT LG LL periodo Attrezzatura
1 Flag of Brazil.svg Ricardo Ferretti 1157 1012 145 1991 - UNAM (346), Guadalajara (160), Tigri (554), Toluca (58), Morelia (38)
2 Flag of Mexico.svg Ignazio Trelle 1081 1033 48 1951 - 1991 Zacatepec (198), Mars (22), America (78), Toluca (204), Puebla (115), Cruz Azul (266), Atlante (78), UdeG (120)
3 Flag of Mexico.svg Victor Manuel Vucetich 816 735 81 1990 - León (141), UAG (125), Tigres (67), Cruz Azul (26), La Piedad (28), Puebla (19), Pachuca (46), Veracruz (26), Jaguares (19), Monterrey (190 ), Querétaro (111), Guadalajara (18)
4 Bandiera del Cile.svg Carlos Reinoso 800 740 60 1981 - 2017 América (221), Tampico Madero (122), Atlas (30), Tigres (116), Toros Neza (38), Veracruz (125), León (55), Atlante (25), San Luis (22), UAG ( 23), Querétaro (28)
5 Flag of Mexico.svg Enrico Meza 799 704 95 1982 - Cruz Azul (262), Morelia (58), Toros Neza (46), Toluca (179), Atlas (30), Pachuca (172), Puebla (45), Veracruz (7)
6 Flag of Mexico.svg Alberto guerra 789 731 58 1975 - 2003 Atletico Potosino (166), Guadalajara (370), UdeG (122), Toros Neza (47), León (18), La Piedad (7), Tigres (8), UAG (51)
7 Flag of Argentina.svg Ricardo La Volpe 781 725 56 1983 - Atlante (248), Oaxtepec (33), Ángeles de Puebla (57), Guadalajara (18), Querétaro (38), Atlas (196), Toluca (83), Monterrey (38), America (34), Chiapas (36 )
8 Flag of Uruguay.svg Carlos Miloc 770 730 40 1961 - 1998 Tigres (211), Irapuato (164), Morelia (52), America (24), Pachuca (34), Torreón (22), Veracruz (41), San Luis Potosí (44), UAG (44), Guadalajara (38 ), Tampico Madero (54), Correcaminos UAT (5), Cobras (30), León (7)
9 Flag of Mexico.svg Antonio Carbajal 702 674 28 1961 - 1994 Atlético Morelia (409), León (151), Unione dei conciatori (142)
10 Flag of Mexico.svg Javier De la Torre 693 685 8 1955 - 1984 Guadalajara (397), Celaya (15), Jalisco (112), UdeG (150), UAG (19)

In grassetto, allenatori attivi e il loro club attuale


  • Alberto Guerra ha diretto 11 partite all'Atlético Potosino nel 1975-76 in un duetto con Ciro Barbosa, queste partite sono incluse nel suo account.
  • Carlos Miloc, ha condotto 50 partite a Irapuato tra il 1967-69 e 30 a Morelia nel 1966-67 in duetto rispettivamente con Fernando Reynoso e Alberto Gálvez, sono anche incluse nel suo account.
  • Ricardo La Volpe ha diretto le 44 partite della stagione 1988-89 (38 in campionato e 6 in campionato) in coppia con Rafael Puente all'Atlante.

Direttori tecnici con più titoli

No. Allenatore Titoli periodo Attrezzatura Campionati
1 Flag of Mexico.svg Ignazio Trelle 7 1951 - 1991 Marte (1), Zacatepec (2), Deportivo Toluca (2), Cruz Azul (2) 1953-54, 1954-55, 1957-58, 1966-67, 1967-68, 1978-79, 1979-80
Flag of Brazil.svg Ricardo Ferretti 7 1991 - Guadalajara (1) UNAM (1) Tigres UANL (5) V1997, C2009, A2011, A2015, A2016, A2017, C2019
3 Flag of Mexico.svg Raul Cardenas 6 1966 - 1998 Croce Blu (5), America (1) 1968-69, Messico 1970, 1971-72, 1972-73, 1973-74, 1975-76
4 Flag of Mexico.svg Saverio della Torre 5 1955 - 1984 Guadalajara (5) 1960-61, 1961-62, 1963-64, 1964-65, 1969-70
Flag of Mexico.svg Manuel Lapuente 5 1978 - 2013 Puebla (2) Necaxa (2) America (1) 1982-83, 1989-90, 1994-95, 1995-96, V2002
Flag of Mexico.svg Victor Manuel Vucetich 5 1990 - Leon (1), Tecos (1), Pachuca (1) Monterrey (2) 1991-92, 1993-94, A2003, A2009, A2010
7 Flag of Mexico.svg Enrico Meza 4 1982 - Toluca (3), Pachuca (1) V1998, V1999, V2000, C2007
8 Flag of Hungary.svg Arpad Fekete 3 1957 - 1990 Guadalajara (2), Gold Club (1) 1958-59, 1959-60, 1962-63
Flag of Mexico.svg Jose Manuel de la Torre 3 2006 - Guadalajara (1), Toluca (2) A2006, A2008, Bicentenario 2010
Flag of Argentina.svg Antonio Mohamed 3 2011 - Tijuana (1) America (1) Monterrey (1) A2012, A2014, A2019

In grassetto, tecnici attivi.

Diritti televisivi e trasmissioni

Diritti di trasmissione per televisione aperta o rete nazionale di 11 squadre di Prima Divisione, sono distribuite tra Televisa, TV Azteca e Grupo Imagen. Mentre nei sistemi di Tv a pagamento o limitato è distribuito tra Televisa (attraverso le sue controllate TUDN, SKY Sports, Adrenalina Sports Network e Afizzizados, in cui puoi avere partite preselezionate da TV Azteca e la tua compagnia, da trasmettere esclusivamente attraverso uno di questi canali), ESPN, FOX Sport, Claro Sports e Chivas TV.

Le società che detengono i diritti internazionali di Mexican Soccer sono Azteca América, ESPN Deportes (USA), Fox Sports, TUDN, Telemundo e Al Jazeera.
Nel settembre 2011, la società brasiliana Traffic ha acquisito i diritti televisivi della Mexican Football League e della nazionale messicana dalla Federazione messicana, secondo un rapporto reso pubblico dalla società di consulenza Sports Pro e trasmesso anche da ESPN Brasile. L'accordo è stato fino alla Coppa del Mondo 2014.
E a sua volta Traffic ha rivenduto i diritti televisivi alla rete araba Al Jazeera per i territori del Medio Oriente, Nord Africa e Francia, anche fino al 2014.
La rete asiatica ha 16 canali di trasmissione via Internet che si chiamano AlJazeerasport.tv e dove una partita del campionato messicano viene trasmessa una settimana, non esiste un metodo di elezione definito.
Questo mezzo di comunicazione ha la possibilità di avere un impatto in 23 paesi del Medio Oriente e del Nord Africa, il che gli consente di essere osservato in paesi come l'Iran o il Qatar. Anche Oromar TV e Oromar HD dall'Ecuador hanno il diritto di trasmetterlo. In America Centrale è trasmesso da ESPN Latin America, Fox Sports e TUDN. Eurosport trasmette in gran parte dell'Europa.

Guarda anche

  • Maglia bandiera delle Americhe.svg Portale: calcio in America. .
  • Stemma del Messico.svg Portale: Messico. Contenuti relativi a Messico.
Stagioni della Prima Divisione del Messico Flag of Mexico.svg

1943-44 •
1944-45 •
1945-46 •
1946-47 •
1947-48 •
1948-49 •
1949-50 •
1950-51 •
1951-52 •
1952-53 •
1953-54 •
1954-55 •
1955-56 •
1956-57 •
1957-58 •
1958-59


1959-60 •
1960-61 •
1961-62 •
1962-63 •
1963-64 •
1964-65 •
1965-66 •
1966-67 •
1967-68 •
1968-69 •
1969-70 •
• 1970
1970-71 •
1971-72 •
1972-73 •
1973-74 •
1974-75


1975-76 •
1976-77 •
1977-78 •
1978-79 •
1979-80 •
1980-81 •
1981-82 •
1982-83 •
1983-84 •
1984-85 •
1985–86 •
1986-87 •
1987-88 •
1988-89 •
1989-90 •
1990-91


1991-92 •
1992-93 •
1993-94 •
1994-95 •
1995-96 •
1996–97 •
1997–98 •
1998–99 •
1999–00 •
2000–01 •
2001–02 •
2002–03 •
2003–04 •
2004–05 •
2005–06 •
2006-07


2007–08 •
2008–09 •
2009–10 •
2010–11 •
2011–12 •
2012–13 •
2013–14 •
2014–15 •
2015–16 •
2016–17 •
2017–18 •
2018–19 •
2019–20 •
2020–21 •


Tornei correlati Altre divisioni Articoli correlati Allegati
  • Coppa del Messico
  • Campione dei Campioni
  • Supercoppa messicana
  • Campeonato de Primera Fuerza de la FMF / Liga Mayor
  • Mexican League of Football Amateur Association
  • Tower Cup
  • Coppa ad eliminazione diretta
  • Campionato Nazionale Dilettanti
  • Prima divisione femminile messicana
  • Sistema di campionato di calcio messicano
  • Mexico Promotion League
  • Campione della promozione (Messico)
  • MX Expansion League
  • Seconda divisione del Messico
  • Messico Serie A
  • Messico serie B
  • Coppa messicana di seconda divisione
  • Terza divisione del Messico
  • Settore amatoriale del calcio messicano
  • Calcio in Messico
  • Federcalcio messicana
  • Club messicani nei tornei CONMEBOL
  • Titoli ufficiali delle squadre di calcio messicane
  • Titoli internazionali delle squadre di calcio messicane
  • Soccer Hall of Fame (Messico)
  • Pallone d'Oro (Messico)
  • Classici del calcio messicano
  • Allegato: stadi di calcio in Messico
  • Allegato: migliori marcatori messicani nella storia
  • La lega più forte del Nord e Centro America del XXI secolo.
  • Allegato: classificazione storica della Prima Divisione del Messico
  • Allegato: club che partecipano alla Prima Divisione del Messico
  • Allegato: dati e marchi della Prima Divisione del Messico
  • Annesso: retrocessione nella Prima Divisione del Messico
  • Storia della prima divisione del Messico
  • Allegato: diritti di trasmissione televisiva della Prima Divisione del Messico

  • Record speciale: La Liga Apertura 2014, NOTMUSA SA de CV, Messico 2014.

collegamenti esterni

  • Wikinotizie-logo.svg Wikinotizie ha notizie relative a Prima divisione messicana.
  • Sito ufficiale della Liga BBVA MX