Serie K 1

Serie K 1

Serie K 1
Evento attuale di pallone da calcio.svgSerie K 1 2020
Flag of South Korea.svg
Informazioni generali
Sport Fútbol
sede centrale Corea del SudFlag of South Korea.svg Corea del Sud
confederazione AFC
Continente Asia
organizzatore Federcalcio sudcoreana
(1983-1994)
Federazione K League
(1994-presente)
Squadre partecipanti Attrezzatura 12
Fatti storici
Fondazione 1983
Prima stagione 1983
Primo campione Alleluia FC (1983)
Dati statistici
Campione attuale Jeonbuk Hyundai Motors FC (2020)
Altri campionati Jeonbuk Hyundai Motors FC (8 titoli)
Dati sulla concorrenza
Categoria 1
Freccia Rossa Giù.svg Discesa a Serie K 2
Classificazione a AFC Champions League
Coppa nazionale FA Cup coreano
Altre informazioni
Sponsor
TV Partner
Sito ufficiale kleague.com

La Serie K 1 (in Hangul: K 리그 1), formalmente conosciuto come Lega K, è la più alta categoria maschile di calcio professionistico nel sistema del campionato sudcoreano, collegata alla Confederazione asiatica di calcio.

Dalla sua fondazione nel 1983 come primo campionato professionistico asiatico, il Serie K 1 Ha avuto diversi modelli di concorrenza. Nella stagione in corso, ogni stagione viene celebrata tra i mesi di marzo e ottobre, con la partecipazione di dodici squadre che giocano l'una contro l'altra. Nel 2013 è stato introdotto un sistema di promozione e retrocessione con la creazione della seconda divisione (Serie K 2).

Sistema di concorrenza

La prima divisione sudcoreana è un torneo organizzato e regolamentato (congiuntamente al Serie K 2) di Lega K, associazione sportiva composta dalle società che partecipano alle categorie professionistiche. La competizione si tiene ogni anno, a partire da marzo e termina alla fine di ottobre dello stesso anno, e vi partecipano 12 squadre.

Partecipazione al Lega K È limitato da un sistema di registrazione: i membri devono soddisfare determinati requisiti imposti dall'organizzazione. Dal 2004 si è cercato di mantenere un equilibrio territoriale tra le diverse regioni del paese. Allo stesso modo, il sistema di promozione e retrocessione è limitato ai club che fanno parte dell'associazione.

Seguendo un sistema di leghe, la competizione si compone di due fasi. Nella prima fase le 12 squadre si affronteranno in due occasioni: una nel proprio campo e un'altra nel campo opposto, fino ad aggiungere 22 partite. L'ordine delle partite viene deciso dalla lotteria prima dell'inizio della competizione. A seconda della classifica, le squadre dovranno affrontare una seconda fase per il titolo (dal primo al sesto classificato) e un'altra per la permanenza (dal settimo al dodicesimo classificato), mantenendo i punti già in possesso. In quest'ultimo turno, anche le squadre di ciascun gruppo si incontrano due volte per aggiungere fino a 32 partite.

La classifica finale viene stabilita in base al totale dei punti ottenuti da ciascuna squadra alla fine del campionato. Le squadre ottengono tre punti per ogni partita vinta, un punto per ogni pareggio e nessun punto per le partite perse. Se alla fine del campionato due squadre a parità di punti, i meccanismi per legare il pareggio sono i seguenti:

  1. Quello con la maggiore differenza tra gol a favore e contro in base al risultato delle partite giocate tra di loro.
  2. Quello con la maggior differenza reti a favore tenendo conto di tutti quelli ottenuti e ricevuti nel corso della competizione.
  3. Quello che ha segnato più gol.

La squadra che segnerà più punti alla fine del campionato sarà proclamata campionessa della Lega. L'ultimo classificato scende a Serie K 2 ed è sostituito dal campione di quella divisione, mentre il penultimo giocherà un viaggio di andata e ritorno di promozione contro il secondo classificato di seconda categoria.

Quando si tratta di competizioni internazionali, il campione del campionato e il secondo classificato conquistano un posto nella fase a gironi della AFC Champions League. Il terzo classificato, nonché campione del girone per permanenza, giocherà il turno precedente di Champions League.

Registrazione di calciatori stranieri

I giocatori nazionali sono considerati tutti i calciatori della penisola coreana, siano essi sudcoreani o nordcoreani, perché la Corea del Sud non riconosce la Corea del Nord.

Come altri campionati asiatici, il Serie K 1 limita l'assunzione di calciatori stranieri. Attualmente sono consentiti cinque stranieri per squadra: tre da qualsiasi paese, un quarto per i giocatori della Confederazione asiatica (AFC) e uno extra per i giocatori del sud-est asiatico (ASEAN). Le uniche squadre che non possono entrare negli stranieri sono Sangju Sangmu (il La squadra delle forze armate) e Ansan Mugunghwa (la squadra della polizia nazionale) L'assunzione di portatori stranieri è stata vietata dal 1999.

Nella stagione inaugurale del 1983 c'erano solo due giocatori stranieri, entrambi brasiliani. Tuttavia, il numero è aumentato nel tempo. La prima star internazionale è stata Piyapong Pue-on, attaccante thailandese e capocannoniere nel 1985. Notevoli anche Rade Bogdanović, che ha fatto carriera nei Pohang Steelers prima di partire per l'Europa, e Valeri Sarychev, un portiere tagiko che è diventato un cittadino coreano in 2000 ed è stata una figura rilevante negli anni 1990. Oggi quasi tutti i calciatori stranieri provengono dal Brasile.

Il numero di posti stranieri è regolato dal Lega K e dai regolamenti dell'AFC. Eccezionalmente, le stagioni 2001 e 2002 hanno permesso fino a sette stranieri per squadra, con l'obiettivo di aumentare il livello agonistico in vista dei Mondiali di Calcio 2002.

Sistema di punteggiatura

Il sistema di punteggio è lo standard stabilito dalla FIFA: tre punti per una vittoria, uno per un pareggio e nessuno per una sconfitta. comunque, il Serie K 1 Nel corso della sua storia, ha avuto altri modi per premiare le vittorie:

  • 1983: Due punti per una vittoria e uno per un pareggio.
  • 1984: Tre punti per una vittoria, due per un pareggio, uno per un pareggio senza reti (a quel tempo, quasi tutti i paesi concedevano due punti per una vittoria).
  • 1985-1992: due punti per una vittoria, uno per un pareggio.
  • 1993: Quattro punti per la vittoria, due per la vittoria ai rigori, uno per la sconfitta ai rigori. Non ci sono legami.
  • 1994-1997: tre punti per una vittoria, uno per un pareggio.
  • 1998-1999: tre punti per la vittoria, due per la vittoria ai tempi supplementari (con un golden goal), uno per la vittoria ai rigori. Non ci sono legami.
  • 2000: Tre punti per una vittoria nel regolamento o ai tempi supplementari, due punti per una vittoria ai rigori. Non ci sono legami.
  • Dal 2001: tre punti per una vittoria, uno per un pareggio.

Partecipanti

La Serie K 1 è composto da dodici fiori. Nel corso della sua storia il torneo ha avuto 21 partecipanti diversi, sebbene la maggior parte abbia subito cambiamenti di nome, proprietà e persino città. Solo due squadre sono riuscite a disputare tutte le edizioni: Pohang Steelers (fondata come POSCO Dolphins) e Jeju United (fondata come Yukong Kokkiri).

2021 Season

Squadre della stagione 2021
Team Città Estadio
Daegu FC Daegu Stadio Daegu
Gangwon FC Chuncheon, Gangwon Stadio Chuncheon Songam, Stadio Gangneung
Gwangju FC Gwangju Stadio di calcio di Gwangju
Incheon United Incheon Stadio di calcio di Incheon
Jeju United Seogwipo, provincia di Jeju Stadio della Coppa del Mondo di Jeju
Jeonbuk Hyundai Motors Jeonju, North Jeolla Stadio della Coppa del Mondo di Jeonju
Pohang Steelers Pohang, Gyeongsang settentrionale Stadio Steel Yard
Seongnam FC Seongnam, Gyeonggi Tancheon Sports Complex
FC Seoul Seoul Stadio della Coppa del Mondo di Seoul
Suwon Samsung Bluewings Suwon, Gyeonggi Stadio della Coppa del mondo di Suwon
Suwon FC Suwon, Gyeonggi Complesso sportivo di Suwon
Ulsan Hyundai Ulsan Stadio Ulsan Munsu

Storia

Creazione della Korean Professional League

Squadre al debutto nella stagione 1983
Team Rappresentazione Simbolo fonte
Alleluia FC Gangwon
South Chungcheong
North Chungcheong
aquila Club professionale
Yukong kokkiri Seoul
Incheon
Gyeonggi
elefante Club professionale
POSCO Delfini Daegu
North Gyeongsang
delfino Business League (1 °)
Kookmin Bank FC North Jeolla
South Jeolla
gazza Business League (2 °)
Daewoo reali Busan
South Gyeongsang
Corona Business League (4 °)

Prima della creazione di questo sistema, la Corea del Sud ospitava solo campionati di calcio aziendali e universitari. Per sviluppare questo sport e la sua squadra nazionale, la Federcalcio coreana ha creato nel 1983 una competizione strettamente professionale, la prima del suo genere in Asia, che ha chiamato Super League coreana.

Per stabilire i primi partecipanti, sono stati presi in considerazione sia i franchise strettamente professionali che i club dei campionati d'affari. Conglomerati sudcoreani (chaebol) mantennero la loro sponsorizzazione a nome delle squadre, come accadde nell'Organizzazione coreana di baseball. Inoltre, ogni club rappresentava un'area del paese, piuttosto che concentrarsi su una città specifica. In totale, sono stati ammessi cinque membri: due professionisti (Hallelujah FC e Yukong Kokkiri) e tre di campionati di calcio aziendali (Daewoo, Kookmin Bank FC e POSCO).

La prima stagione si è svolta dall'8 maggio al 25 settembre 1983, con un formato regolare di campionato con 16 giorni. Invece di giocarli in casa e in casa, le serie sono state giocate nelle città più popolate al fine di espandere lo sport in tutto il paese. Il campione era Alleluia e l'MVP era Park Sung-wha.

Sviluppo del campionato

Il campionato coreano ha registrato nel suo primo anno una buona presenza agli stadi, con una media di 20/000 spettatori, che ha motivato la costituzione di nuovi club nel 1984 con l'arrivo di Hyundai Horang-i, Hanil Bank FC e Lucky-Goldstar, tutti professionisti e controllati da grandi società nazionali. È stato creato un sistema di fasi di apertura e chiusura, con serie nelle città più importanti, dove i campioni di ogni fase si sarebbero affrontati in una finale di andata e ritorno, in quel periodo arrivarono anche i primi giocatori internazionali, come il thailandese Piyapong Pue-on o l'olandese Rob Landsbergen.

Sebbene il sistema delle serie sia stato mantenuto nelle prime stagioni, la partecipazione ai campi è diminuita e persino alcuni club, come Hallelujah o Hanil Bank, hanno rinunciato alle competizioni professionistiche. Per questo il numero dei partecipanti è stato ridotto nelle stagioni successive, con diversi sistemi di gara per attirare il pubblico. A partire dal 1987, sono state stabilite franchigie con la propria città e stadio invece delle serie nelle città.

A livello sportivo, il campionato sudcoreano è stato un successo perché sono stati migliorati i risultati nelle competizioni internazionali. La squadra nazionale sudcoreana ha certificato la propria qualificazione per la Coppa del mondo di calcio 1986 ed è diventata una potenza del calcio asiatico. In termini di club, Daewoo Royals è stata la prima squadra sudcoreana a vincere un torneo internazionale, l'Asian Club Championship del 1985. All'interno della Asian Football Confederation, paesi come il Giappone e la Cina si sono rivolti al modello sudcoreano per creare i propri tornei professionali. .

Conversione K-League

FC 서울 2016 K 리그 우승 황선홍 감독 박주영 다카 하기 인터뷰 1.13 minuti Scena

I giocatori del Football Club Seoul celebrano il campionato vinto nel 2016.

La Corea del Sud ha mantenuto un numero ridotto di partecipanti fino al 1996, anno in cui - insieme al Giappone - è stata concessa l'organizzazione della Coppa del Mondo di calcio 2002. Il campionato ha aumentato la partecipazione a dieci squadre nel 1997, consentendo di iscrivere fino a tre giocatori stranieri, e stabilito un regolare sistema di campionati con spareggio per il titolo. Per aumentare il numero di follower, sono stati rafforzati i legami con le città e le province che hanno ospitato le franchigie. E nel 1997 la lega ha cambiato il suo nome commerciale in K-League.

Il successo della Corea del Sud nella sua Coppa del Mondo, dove il paese ha raggiunto le semifinali e si è classificato quarto, è stato un impulso alla popolarità del calcio e del campionato nazionale. L'organizzazione ha proposto che ogni provincia del paese avesse la propria squadra, che ha permesso la registrazione di nuovi club. Da un lato, è stato promosso il trasferimento di franchising nelle città più popolate, nel caso dell'FC Seoul (2004). E d'altra parte, sono emerse squadre senza alcun legame con società come Daejeon Citizen, il primo club di membri della Corea. Inoltre, la squadra dell'esercito sudcoreano è stata ammessa nel 2003 con le condizioni per evitare che lo sviluppo dei calciatori fosse interrotto dal servizio militare obbligatorio.

Con il suo consolidamento nello sport sudcoreano, la K-League ha dovuto affrontare nuove sfide. A metà della stagione 2011 è stato coinvolto in uno scandalo del gioco che si è concluso con 31 persone condannate tra giocatori, corridori e personale amministrativo. Dopo aver raggiunto 16 squadre partecipanti nel 2012, il campionato ha implementato una seconda categoria (K League Challenge) con promozioni e discese dalla stagione 2013.

record

stagione Campione secondo arrivato note:
Campionato di calcio professionistico della Corea
1983 Alleluia FC Daewoo FC Lega di 5 squadre. Le giornate sono disputate in serie per città.
1984 Daewoo reali Yukong kokkiri Campionato esteso a 8 squadre.
1985 Lucky Goldstar Hwangso Atomi POSCO
1986 Atomi POSCO Lucky Goldstar Hwangso Lega ridotta a 6 squadre.
1987 Daewoo reali Atomi POSCO Lega ridotta a 5 squadre. Le giornate si svolgono in città legate al club.
1988 Atomi POSCO Hyundai horang-i
1989 Yukong kokkiri Lucky Goldstar Hwangso Campionato esteso a 6 squadre.
1990 Lucky Goldstar Hwangso Daewoo reali
1991 Daewoo reali Hyundai horang-i
1992 Atomi POSCO Ilhwa Chunma
1993 Ilhwa Chunma Ghepardi LG
1994 Ilhwa Chunma Yukong kokkiri Campionato esteso a 7 squadre.
1995 Ilhwa Chunma Atomi di Pohang Lega estesa a 8 squadre. Torneo di apertura e chiusura con finale.
1996 Ulsan Hyundai Horang-i Suwon Samsung Bluewings FC Campionato esteso a 9 squadre.
1997 Pusan ​​Daewoo Royals Draghi di Chunnam Lega estesa a 10 squadre. Sistema di tutti contro tutti.
Lega K
1998 Suwon Samsung Bluewings FC Ulsan Hyundai Horang-i Lega estesa a 10 squadre. Campionato regolare e spareggi per il titolo.
1999 Suwon Samsung Bluewings FC Bucheon SK
2000 Anyang LG Ghepardi Bucheon SK
2001 Seongnam Ilhwa Chunma FC Anyang LG Ghepardi Sistema di tutti contro tutti.
2002 Seongnam Ilhwa Chunma FC Ulsan Hyundai Horang-i
2003 Seongnam Ilhwa Chunma FC Ulsan Hyundai Horang-i Campionato esteso a 12 squadre.
2004 Suwon Samsung Bluewings FC FC Pohang Steelers Campionato esteso a 13 squadre. Torneo di apertura e chiusura con spareggi per il titolo.
2005 Ulsan Hyundai Horang-i Incheon United FC
2006 Seongnam Ilhwa Chunma FC Suwon Samsung Bluewings FC Campionato esteso a 14 squadre.
2007 FC Pohang Steelers Seongnam Ilhwa Chunma FC Campionato regolare e spareggi per il titolo.
2008 Suwon Samsung Bluewings FC FC Seoul
2009 Jeonbuk Hyundai Motors FC Seongnam Ilhwa Chunma FC Campionato esteso a 15 squadre.
2010 FC Seoul Jeju United FC
2011 Jeonbuk Hyundai Motors FC Ulsan Hyundai FC Campionato esteso a 16 squadre.
2012 FC Seoul Jeonbuk Hyundai Motors FC Sistema di tutti contro tutti.
Classica della Lega K
2013 FC Pohang Steelers Ulsan Hyundai FC Lega ridotta a 14 squadre; creazione della Seconda Divisione.
2014 Jeonbuk Hyundai Motors FC Suwon Samsung Bluewings FC Lega ridotta a 12 squadre.
2015 Jeonbuk Hyundai Motors FC Suwon Samsung Bluewings FC
2016 FC Seoul Jeonbuk Hyundai Motors FC
2017 Jeonbuk Hyundai Motors FC Jeju United FC
Serie K 1
2018 Jeonbuk Hyundai Motors FC Gyeongnam FC
2019 Jeonbuk Hyundai Motors FC Ulsan Hyundai FC
2020 Jeonbuk Hyundai Motors FC Ulsan Hyundai FC

storia

Club Titoli Secondi classificati Anni dei campionati
Jeonbuk Hyundai Motors FC
8
2
2009, 2011, 2014, 2015, 2017, 2018, 2019, 2020
Seongnam FC
7
3
1993, 1994, 1995, 2001, 2002, 2003, 2006
FC Seoul
6
5
1985, 1990, 2000, 2010, 2012, 2016
FC Pohang Steelers
5
4
1986, 1988, 1992, 2007, 2013
Suwon Samsung Bluewings FC
4
4
1998, 1999, 2004, 2008
Busan IPPark FC
4
3
1984, 1987, 1991, 1997
Ulsan Hyundai FC
2
9
1996, 2005
Jeju United FC
1
5
1989
Alleluia FC
1
0
1983

distinzioni individuali

Alla fine di ogni stagione, il Lega K premia i migliori giocatori dell'anno. I premi vengono presentati in una serata di gala speciale. Il più importante è il premio per il giocatore più prezioso (MVP) della stagione, assegnato dal 1983.

Attualmente, il campionato assegna cinque premi individuali e ne elabora undici titolari con i migliori giocatori del campionato. Lega K. I premi del campionato non hanno alcuna relazione con quelli assegnati dalla Federcalcio coreana.

Premi (2020)

Premio Assegnazione corrente Team
Giocatore più prezioso Flag of South Korea.svg Figlio Jun-ho Jeonbuk Hyundai Motors
capocannoniere Flag of Brazil.svg Junior Negrão (26 gol) Ulsan Hyundai
Massimo assistente Flag of South Korea.svg Kang Sang-woo Sangju sangmu
Miglior giovane giocatore Flag of South Korea.svg Canzone Min-kyu Squadra di calcio Pohang SteelersPohang Steelers
Miglior allenatore Flag of South Korea.svg Kim gi-dong Pohang Steelers

Altre competizioni

  • Lega K
  • Serie K 2
  • FA Cup coreano

Guarda anche

  • Squadra nazionale di calcio della Corea del Sud
  • Calcio in Corea del Sud
  • Allegato: stadi di calcio sudcoreani

collegamenti esterni

  • Sito ufficiale della K League 1 (in coreano e inglese)