FC Ural Ekaterinburg

FC Ural Ekaterinburg

FC Ural
Informazioni generali
Nom. pieno утбольный клуб «Урал»
Futbol'nyĭ Klub Ural
Soprannome) Uraltica (Il popolo degli Urali)
Oranzhevo-chernye (Arancione e nero)
Shmeli (Le api)
Fondazione 1 settembre 1930 (90 anni)
Proprietari) Bandiera di Russia.svg Sverdlovsk Oblast
presidente Bandiera di Russia.svg Grigory Ivanov
Allenatore Bandiera di Russia.svg Yuri Matveev
strutture
Estadio Stadio centrale
Ekaterinburg, Russia
Capacità 35 696
inaugurazione 1957 (64 anni)
Un altro complesso SKB-Bank Arena, 10.000
Kit braccio sinistro.svg
Kit corpo niketrophy4oo
Kit braccio destro.svg
Kit pantaloncini.svg
Kit calze.svg
Titolare
Kit braccio sinistro nikevapor1920bb
Kit corpo ural2021a
Kit braccio destro nikevapor1920bb
Kit pantaloncini.svg
Kit calze.svg
alternativo
Kit braccio sinistro nikevapor1920w
Kit carrozzeria nikevapor1920w
Kit braccio destro nikevapor1920w
Kit pantaloncini.svg
Kit calze.svg
Terzo
Ultima stagione
Lega Premier League russa
(2015 / 16) 8 º
Sito ufficiale

El FC Ural (in russo: утбольный клуб «Урал») è una squadra di calcio russa della città di Ekaterinburg, fondata nel 1930. La società gioca le partite casalinghe al Central Stadium e gioca nella Premier League russa.

L'Ural è una delle squadre di calcio più antiche della Russia. È stata fondata come Uralmashstroya presso lo stabilimento di macchinari pesanti di Uralmash e successivamente ha cambiato il suo nome altre cinque volte, il suo nome più antico è FC Uralmash (1960-2002).

Dalla sua fondazione, il club ha giocato nei campionati più importanti del paese. Ha trascorso sei stagioni nella Top League sovietica fino al 1969 e nella Premier League russa dal 1992 al 1996. Ha raggiunto le semifinali della Coppa di Russia del 2008 e le semifinali della Coppa Intertoto nel 1996.

Calciatori dell'FC Ural Ekaterinburg

Branko Jovicic Branko Jovicic
Pavel Pogrebniak Pavel Pogrebniak

Storia

Origini e impianto di Uralmash (1928-1967)

La storia della principale squadra di calcio di Ekaterinburg è legata allo sviluppo dello stabilimento di Uralmash. Le sue origini risalgono al 1928, con la costruzione di Uralmashzavod e del parco giochi dei lavoratori; l'iniziatore della sua creazione fu Nikolai Glazyrin, che si era laureato all'Istituto di cultura fisica di Leningrado e durante il suo servizio nell'esercito giocava a calcio per l'esercito di Leningrado District Air Force team.Nel 1930, Nikolai creò le prime quattro squadre tra i costruttori. La squadra vincitrice di questo mini-torneo, iscritta al campionato di calcio di Sverdlovsk, si chiamava «Uralmashstroya».

Segno UZTM Uralmash

Stele della fabbrica Uralmash a Ekaterinburg.

Le prime esibizioni non hanno avuto molto successo per Uralmashstroya. Nel 1933, l'impianto divenne operativo e l'Uralmashstroya fu trasformato nella squadra di calcio dello stabilimento. I loro primi incontri furono di spiccato carattere industriale, come l'amichevole nel 1934 contro i giocatori dell'Aeronautica Militare Orenburg, che terminò 3-1 a favore degli Uralmash. Nel 1935-1936 furono proclamati campioni regionali di Sverdlovsk.

Il periodo 1945-1953 segnò il debutto della squadra di Sverdlovsk nel campionato dell'URSS. Dopo la seconda guerra mondiale le attività sportive nello stabilimento erano ringiovanite: il club fu ribattezzato Avangard nel 1943 per guadagnarsi il diritto di partecipare al campionato 1947 della Prima Lega Sovietica, il secondo livello dei campionati di calcio sovietici. La squadra di Sverdlovsk è riuscita a vincere solo tre delle 18 partite.

Nella seconda stagione da professionista del club, nel 1948-1949, i risultati iniziarono a migliorare, con il club che finì ottavo in un campionato di tredici squadre, con nove vittorie e nove sconfitte. Tra il 1950 e il 1952 l'Avangard non partecipò al campionato nazionale, poiché il numero delle squadre della Prima Lega Sovietica si ridusse drasticamente, ma aumentò nel 1953. Nel 1963 la Federcalcio sovietica riorganizzò la Prima Lega Sovietica dividendola in Classe A e Classe B e il club Uralmash è stato classificato in Classe A.

Promozione nella massima lega sovietica (1968-1969)

Il club ottenne la promozione nella massima lega sovietica per la prima volta nella sua storia nel novembre 1968. Dopo 40 giorni di competizione, finì al primo posto nel terzo sottogruppo della lega regolare della prima lega sovietica, che ne valeva la pena. passare a una finale di campionato composta da quattro squadre campione di ogni gruppo. Uralmash Sverdlovsk ha dovuto affrontare Karpaty Lviv, Irtysh Omsk e Sudostroitel Nikolayev (oggi MFC Mykolaiv). La squadra degli Urali ha potuto vincere solo una partita, contro la squadra del cantiere navale Sudostroitel Nikolayev, mentre il resto è stato pareggiato a un gol. Le speranze dell'Uralmash di ottenere la promozione passarono attraverso la vittoria dell'Irtysh Omsk davanti al Sudostroitel, che fu infine consumata per 3-1 L'allenatore della squadra in quella storica stagione era Victor S. Maryenko.

Nel 1969 l'Uralmash Sverdlovsk giocò la prima e unica stagione nel massimo campionato dell'URSS. La squadra ha avuto un esordio difficile, visto che il primo giorno ha affrontato la Dinamo Mosca e ha perso per un gol a zero. La sua prima vittoria è arrivata alla terza giornata contro Zarya Lugansk (0-1).

La prima partita ufficiale a Sverdlovsk si è svolta al Central Stadium e più di 30.000 tifosi si sono radunati sugli spalti, e il debutto in casa di Uralmash si è concluso con una vittoria per 23-1969 su Neftchi a Baku. La partita si è svolta il XNUMX aprile XNUMX. L'attesa suscitata dall'incontro è stata molto intensa e dal quotidiano locale Uralskiĭ rabochiĭ pubblicato il 24 aprile: "L'interesse per la prima partita di Sverdlovsk è stato così grande che i tifosi non hanno aspettato che i manifesti apparissero in città e hanno acquistato i trentamila biglietti anche due settimane prima dell'arrivo della partita".

Tuttavia, nonostante sia riuscita a pareggiare 22-XNUMX contro squadre come la Dinamo Kiev o il CSKA e ha battuto il Lokomotiv, la squadra non ha potuto evitare la retrocessione e ha concluso la stagione in ultima posizione, con XNUMX punti segnati, sette vittorie, otto pareggi e diciannove sconfitte.

Estadio

Giappone-Senegal a Ekaterinburg FIFA World Cup 2018 06

Ekaterinburg Arena.

Gli Ural giocano le partite ufficiali in casa al Central Stadium, costruito tra il 1953 e il 1957. Dal 2006 al 2011 era in fase di ricostruzione e dal 7 ottobre 2015 al 29 dicembre 2017 è stata eseguita una nuova ricostruzione, questa volta per i Mondiali di calcio 2018. Da quel momento lo stadio è stato ribattezzato Ekaterinburg. Sabbia.

Allo stadio si sono svolte quattro partite della fase a gironi della Coppa del Mondo 2018. Al momento del campionato, la capienza dello stadio era di 35 posti, compresi i sedili delle gradinate pieghevoli. Dopo il campionato, la tribuna temporanea è stata smantellata e la capienza dello stadio è stata fissata a 000 25. Lo stadio ha lo status di oggetto del patrimonio culturale ed è incluso nell'elenco dei monumenti culturali di importanza regionale.

storia

  • Coppa di Russia
    • Secondo classificato (2): 2017, 2019

giocatori

Squadra 2019-20

Aggiornato il 4 settembre 2019

giocatori Squadra tecnica
No. Sono nato Pos. Nome età Scorso squadra
bidelli
31 Bandiera di Russia.svg 0DA Yaroslav hodzyur  36 anni Bandiera di Russia.svg Ajmat Grozny
77 Bandiera di Russia.svg 0DA Oleg baklov  26 anni Bandiera di Russia.svg FC Syzran-2003 Syzran
difese
2 Bandiera di Russia.svg 1DEF Shamsiddin Shanbiev  24 anni Bandiera di Russia.svg FC Spartak Mosca
3 Flag of Armenia.svg 1DEF varazdat haroyan  28 anni Flag of Iran.svg Padideh fc
4 Bandiera di Russia.svg 1DEF Artyom Mamin  23 anni Bandiera di Russia.svg FC Spartak-2 Mosca
15 Flag of Ukraine.svg 1DEF Denys Kulakov  34 anni Flag of Ukraine.svg Metalist Kharkiv
19 Flag of Belarus.svg 1DEF Nega Poliakov  29 anni Flag of Belarus.svg BATE Borisov
21 Bandiera di Russia.svg 1DEF Ilsamdzhan Nasyrov  22 anni Bandiera di Russia.svg Nosta Novotroitsk
27 Bandiera di Russia.svg 1DEF Michele Merkulov  27 anni Bandiera di Russia.svg FC MITOS Novocherkask
50 Bandiera di Russia.svg 1DEF Nikita Chistyakov  20 anni Bandiera di Russia.svg FK Anzhí Makhachkala
centrocampisti
6 Flag of Poland.svg 2MED Rafael Augustiniak  27 anni Flag of Poland.svg Miedź Legnica
8 Bandiera di Russia.svg 2MED Roman Yemelianov  28 anni Flag of Ukraine.svg FK Shakhtar Donetsk
10 Flag of Romania.svg 2MED Eric Bifalvi  33 anni Bandiera di Russia.svg FC Tom Tomsk
13 Bandiera del Camerun.svg 2MED Petrus Boumal  27 anni Flag of Bulgaria.svg CSKA Sofia
14 Bandiera di Russia.svg 2MED Yuri bavin  27 anni Bandiera di Russia.svg Zenith di San Pietroburgo
17 Flag of Bulgaria.svg 2MED Nikolay Dimitrov  33 anni Flag of Bulgaria.svg Slavia Sofia
18 Flag of Poland.svg 2MED Michael Kucharczyk  30 anni Flag of Poland.svg Legia di Varsavia
44 Bandiera di Russia.svg 2MED Andrey Yegorychev  28 anni Bandiera di Russia.svg Nosta Novotroitsk
57 Bandiera di Russia.svg 2MED Artyom fidler Capitano sport.svg  37 anni Bandiera di Russia.svg Kuban Krasnodar
58 Flag of Morocco.svg 2MED Othman El Kabir  29 anni Flag of Sweden.svg Djurgårdens IF Fotboll
Attaccanti
11 Bandiera di Russia.svg 3IL Vladimir Ilin  28 anni Bandiera di Russia.svg Kuban Krasnodar
20 Bandiera di Russia.svg 3IL Andrei Panyukov  26 anni Bandiera di Russia.svg Zenit
79 Bandiera di Russia.svg 3IL Artyom Yusupov  23 anni  Inferiore
88 Bandiera di Russia.svg 3IL Pavel Pogrebniak  37 anni Bandiera di Russia.svg FC Tosno
In prestito
- Bandiera di Russia.svg 0DA Dmitrij Aparov  27 anni  FC Chayka Peschanokopskoe
- Bandiera di Russia.svg 1DEF Vladimir Khozin  31 anni Flag of Armenia.svg FC Ararat-Moskva Yerevan
Allenatore / i

Flag of Ukraine.svg Dmitro Parfonov

Assistenti allenatori

Bandiera di Russia.svg Vladimir Kalashnikov

Allenatore / i dei portieri

Bandiera di Russia.svg Andrei Shpilov

Fisioterapisti)

Bandiera di Russia.svg Elena I. Afanaseva


leggenda
  • Pos. : Posizione
  • Sono nato : Nazionalità sportiva
  • Capitano sport.svg Capitano
  • Icona di lesioni 2.svg Ferito
  • BY / ARQ : Portiere
  • DEF : Difendere
  • MEDIO / VOL : Centrocampista
  • IL : Avanti

Modello sul sito ufficiale

Alti e bassi 2017-18 (inverno)

Alto
Giocatore Posizione fonte Modello Costo
basso
Giocatore Posizione Destino Modello Costo
Bandiera di Russia.svg Alexander Pavlenko Giocatore di centrocampo Bandiera di None.svg Agente libero Risoluzione del contratto. -
Flag of Ukraine.svg Dmitro Bilonoh Centrocampista F. Bandiera di None.svg Agente libero Risoluzione del contratto. -

Giocatori in primo piano

  • Bandiera dell'Unione Sovietica.svg Viktor shishkin
  • Bandiera di Russia.svg Aleksandr Podshivalov
  • Bandiera di Russia.svg Yuri Matveev
  • Bandiera di Russia.svg Oleg Veretennikov
  • Bandiera di Russia.svg Artyom Jenin
  • Bandiera di Russia.svg Denis Zubko
  • Flag of Belarus.svg Aliaksandr Hrapkowski
  • Flag of Belarus.svg Miroslav romaschenko
  • Flag of Belarus.svg Aleh shkabara
  • Bandiera del Kazakistan.svg Vitaly Abramov
  • Bandiera del Kazakistan.svg Sergei anashkin
  • Bandiera del Kazakistan.svg Renat dubinskiy
  • Bandiera del Kazakistan.svg Vitalij Kafanov
  • Bandiera del Kazakistan.svg Costantino Ledovskik
  • Bandiera del Kazakistan.svg Aleksandr sklyarov
  • Bandiera della Lituania Arūnas Klimavičius
  • Bandiera della Lituania Roberta Posku
  • Flag of Moldova.svg Igor Bugayov
  • Flag of Moldova.svg Serghei Rogaciov
  • Bandiera del Tagikistan.svg Vitaly Levchenko
  • Bandiera del Tagikistan.svg Igor Vityutnev
  • Bandiera del Tagikistan.svg Anatoly Volovodenko
  • Flag of Ukraine.svg Oleksandr Pomazun
  • Flag of Ukraine.svg Dmytro Topchiev
  • Bandiera dell'Uzbekistan.svg Vladimir Radkevič
  • Bandiera dell'Uzbekistan.svg Evgeni Safonov
  • Bandiera dell'Uzbekistan.svg Vladimir Shishelov

Storia della lega

Bandiera dell'Unione Sovietica.svg Unione Sovietica

b09feb255004555b0e838018f372c544
bf297aa73b9fa35c712c6ff358deeca1

Bandiera di Russia.svg Russia

abdbad2cb69b729d9b7ced7ada69cc88
stagione Div. Pos. PJ PG PE PP GF GC Pt Corona Europa Capocannoniere
(lega)
Allenatore
1992 1 ° 9 30 14 8 8 50 36 36 - - Bandiera di Russia.svg Matveyev - 20 Bandiera di Russia.svg Agafonov
Bandiera di Russia.svg Shishkin
1993 8 24 16 4 14 51 52 36 QF - Bandiera di Russia.svg Andreyev - 12 Bandiera di Russia.svg Shishkin
1994 14 30 7 9 14 33 49 23 R32 - Bandiera di Russia.svg Matveyev - 9 Bandiera di Russia.svg Shishkin
Bandiera di Russia.svg Kalashnikov
1995 8 30 12 3 15 43 47 39 QF - Bandiera di Russia.svg Matveyev - 9 Bandiera di Russia.svg Kalashnikov
1996 16 34 8 9 17 38 57 33 R16 IC SF Bandiera di Russia.svg Fedotov - 6 Bandiera di Russia.svg Voytenko
Bandiera di Russia.svg Shevchenko
1997 2 ° 20 42 9 8 25 43 77 35 R32 - Bandiera di Russia.svg Ignatov - 9 Bandiera di Russia.svg Vik Erokhin
1998 3 °, «Urali» 3 34 20 6 8 63 29 66 R64 - Bandiera di Russia.svg Alekseev - 12 Bandiera di Russia.svg V. Kalashnikov
Bandiera di Russia.svg Val.Erokhin
1999 7 30 14 7 9 49 30 49 R64 - Bandiera di Russia.svg Alekseev - 10 Bandiera di Russia.svg Agafonov
2000 2 30 23 4 3 70 21 73 R1024 - Bandiera di Russia.svg Palachyov - 36 Bandiera di Russia.svg Agafonov
2001 1 30 27 2 1 83 11 83 R64 - Bandiera di Russia.svg Palachyov - 21 Bandiera di Russia.svg Agafonov
2002 1 28 22 5 1 55 11 71 R128 - Bandiera di Russia.svg Markov - 15 Bandiera di Russia.svg Kokarev
2003 2 ° 19 42 11 8 23 43 65 41 R32 - Bandiera di Russia.svg Salnikov - 14 Bandiera di Russia.svg Kokarev
Bandiera di Russia.svg Gusev
2004 3 °,
"Ural-Povolzhye"
1 36 27 6 3 68 18 87 R64 - Bandiera di Russia.svg Markov - 20 Bandiera di Russia.svg Gusev
Bandiera di Russia.svg Kalashnikov
2005 2 ° 7 42 21 10 11 51 34 73 R256 - Bandiera di Russia.svg Markov - 13 Bandiera di Russia.svg Pobegalov
2006 3 42 27 9 6 67 23 90 R32 - Bandiera di Russia.svg Alkhimov - 25 Bandiera di Russia.svg Pobegalov
2007 5 42 21 14 7 70 33 77 R32 - Bandiera di Russia.svg Mysin - 21 Bandiera di Russia.svg Pobegalov
2008 4 42 22 9 11 69 39 75 SF - Bandiera di Russia.svg Dubrovin - 14 Bandiera di Russia.svg Pobegalov
2009 8 38 15 15 8 40 32 60 R32 - Bandiera di Russia.svg Shishelov - 16 Bandiera di Russia.svg Pobegalov
Bandiera di Russia.svg Fedotov
2010 7 38 14 16 8 38 28 58 R16 - Flag of Serbia.svg Sikimić - 7 Bandiera di Russia.svg Fedotov
Bandiera di Russia.svg Stukalov

collegamenti esterni

  • Commons-logo.svg Wikimedia Commons ospita una categoria multimediale su FC Ural Ekaterinburg.
  • Sito ufficiale
  • Ural su UEFA.com
  • Ural canale su YouTube.