Burnley Football Club

Burnley Football Club

Burnley
Informazioni generali
Nom. pieno Burnley Football Club
Soprannome) The Clarets (I vinotintos)
Fondazione 18 maggio 1882 (138 anni)
presidente Bandiera dell'Inghilterra.svg Mike garlick
Allenatore Bandiera dell'Inghilterra.svg Sean Dyche
strutture
Estadio Turf Moor
Posizione Burnley, Inghilterra
Capacità 21 944 spettatori
Uniforme
Kit braccio sinistro burnley2021h
Kit carrozzeria burnley2021h
Kit braccio destro burnley2021h
Kit pantaloncini burnley2021h
Kit calzini burnley2021h
Titolare
Kit braccio sinistro burnley2021a
Kit corpo burnley2021a
Kit braccio destro burnley2021a
Kit pantaloncini burnley2021a
Kit calzini burnley2021a
alternativo
Kit braccio sinistro burnley2021t
Kit corpo burnley2021t
Kit braccio destro burnley2021t
Kit pantaloncini burnley2021t
Kit calzini burnley2021t
Terzo
Attualità
Evento attuale di pallone da calcio.svg 

Sito ufficiale

El Burnley Football Club è una squadra di calcio con sede nella città inglese di Burnley, nella contea del Lancashire. Fondata il 18 maggio 1882, fu una delle prime squadre a convertirsi al professionismo - nel 1883 - e fece pressioni sulla Federcalcio inglese per consentire questa pratica. Il club entrò per la prima volta nella FA Cup nel 1885-86 ed era uno di loro. dei dodici membri fondatori della Football League nel 1888-89. Nella stagione 2020-21 ha partecipato alla Premier League, la massima categoria del calcio inglese.

Il Burnley ha due campionati inglesi, nel 1920-21 e 1959-60, un titolo di FA Cup, nel 1913-14, e due nel Charity Shield, nel 1960 e nel 1973. A sua volta, ha due secondi classificati. First Division, nel 1919-20 e 1961-62, e due della FA Cup, nel 1946-47 e 1961-62. La squadra raggiunse anche i quarti di finale della Coppa dei Campioni 1960-61. Burnley è uno dei cinque club da mettere in mostra i titoli delle quattro divisioni di calcio professionistico inglese, insieme a Wolverhampton Wanderers, Preston North End, Sheffield United e Portsmouth.

La squadra ha giocato le partite casalinghe a Turf Moor dal febbraio 1883, dopo essersi trasferita dalle sue strutture originali a Calder Vale. I colori del club, vino e azzurro, furono adottati prima dell'inizio della stagione 1910-11 in omaggio all'allora campionato campione Aston Villa, e la squadra è soprannominata Claretti (vinotintos), uno dei colori dominanti della divisa casalinga.L'emblema dell'istituzione si basa sullo stemma dei Burnley e il club ha una rivalità di lunga data con i Blackburn Rovers, con i quali contesta il derby dell'East Lancashire.

Storia

Primi anni e successi (1882-1946)

Burnley FC 1890

Lancashire Cup campione del team Burnley 1889-90.

Il Re Giorgio V presenta la FA Cup 1914

Il trofeo della FA Cup viene consegnato al capitano del Burnley Tommy Boyle dal re Giorgio V nel 1914.

Burnley FC 1920-21

Il campione d'Inghilterra Burnley team 1920-21.

Il club è stato fondato il 18 maggio 1882 dai membri del Burnley Rovers Rugby Club, che hanno votato per un cambio di codici dal rugby al calcio, in quanto pensavano che si potesse generare più reddito giocando il secondo sport. Rovers è stato eliminato poco dopo. La squadra ha giocato la sua prima partita il 10 agosto contro la squadra locale Burnley Wanderers e ha vinto 4-0. Nel febbraio 1883, il club è stato invitato dal Burnley Cricket Club a trasferirsi in un campo adiacente al campo da cricket su Turf Moor, nello stesso anno è riuscito a vincere il suo primo trofeo, il Dr. Dean Trophyan, un torneo tra club amatoriali nella zona di Burnley.

Alla fine del 1883 il club diventò professionista e reclutò molti giocatori scozzesi, considerati allora i migliori calciatori, di conseguenza Burnley si oppose all'adesione alla Federcalcio inglese (FA) e alla sua FA Cup, in quanto l'ente si rifiutava di ammettere giocatori professionisti. Nel 1884 la squadra guidò un gruppo di altri 35 club nella formazione di un'associazione dissidente, la British Football Association, per sfidare la supremazia della FA. Questa minaccia di secessione portò al permesso del professionismo con una modifica delle regole della FA nel luglio 1885, che ha reso superflua la nuova associazione.

Burnley fece la sua prima apparizione in FA Cup nella stagione 1885-86; tuttavia, alla maggior parte dei loro giocatori professionisti fu vietato giocare a causa delle regole della FA di quell'anno, quindi vennero invece le riserve, che si inchinarono 0-11 a Darwen Old Wanderers. Nell'ottobre 1886, Turf Moor divenne il primo stadio professionale ad essere visitato da un membro della famiglia reale, quando il principe Albert Victor assistette a una partita tra Burnley e Bolton Wanderers. Il club fu uno dei dodici fondatori della Football League nel 1888-89 e uno dei sei con sede nel Lancashire. Il calciatore del Burnley William Tait divenne il primo giocatore a segnare una tripletta in campionato, nella seconda partita.Nel 1889-90 la squadra vinse la sua prima Coppa del Lancashire, dopo aver sconfitto in finale il suo classico rivale, i Blackburn Rovers.

L'attrezzatura scese per la prima volta in Seconda Divisione nel 1896-97, sebbene la stagione successiva fu incoronato campione di questa divisione; Si inchinò solo in due delle 30 partite prima di ottenere la promozione attraverso una serie di giochi di promozione.I Burnley scesero di nuovo nella stagione 1899-00 e si trovarono al centro di polemiche quando il portiere Jack Hillman cercò di corrompere gli avversari del Nottingham Forest in finale partita della stagione, in quello che fu il primo caso registrato di partite truccate nel calcio. La squadra continuò a giocare in Seconda Divisione e finì ultima nel 1902-03, ma fu rieletta per continuare nella categoria.Harry Windle fu eletto presidente nel 1909, dopo di che le finanze del club migliorarono, e nel 1910 fu nominato allenatore John Haworth, che cambiò i colori del club dal verde al vino e all'azzurro dell'Aston Villa, l'allora campione inglese, da Haworth e la dirigenza di Burnley credeva che potesse portare un cambio di fortuna nei risultati. Nel 1912-13 la squadra vinse la promozione nella massima categoria,oltre a raggiungere le semifinali di coppa. Burnley ha vinto il suo primo trofeo importante l'anno successivo, dopo aver sconfitto il Liverpool nella finale di FA Cup.

La squadra finì seconda al West Bromwich Albion nel 1919-20, prima di vincere il loro primo campionato nazionale nel 1920-21. Burnley perse le prime tre partite ma finì imbattuto nelle successive 30 partite di campionato, un record in Inghilterra all'epoca. La morte di Haworth nel 1924 fu seguito da un costante deterioramento della classifica finale del club, culminato con la retrocessione nel 1929-30. Il club non se la cavò bene al suo ritorno al club. la seconda categoria ed evitò per un pelo un'ulteriore retrocessione nel 1931-32 di due punti Gli anni fino allo scoppio della seconda guerra mondiale furono caratterizzati da regolari posizioni finali in campionato.

Epoca d'oro (1946-1976)

Nella prima stagione del campionato di calcio del dopoguerra, Burnley ha ottenuto la promozione finendo al secondo posto e ha raggiunto la finale di FA Cup, ma è stato sconfitto dal Charlton Athletic ai tempi supplementari. La difesa della squadra è stata soprannominata la "Cortina di ferro" poiché ha subito solo 29 gol in 42 partite di campionato, e nella loro prima stagione nella massima serie, Burnley finì al terzo posto.

Alan Brown è stato nominato allenatore nel 1954 e Bob Lord presidente un anno dopo. Sotto il suo mandato, Burnley è diventato uno dei più innovativi, essendo uno dei primi club a costruire un centro di formazione e ad essere riconosciuto per le sue cave e il suo reclutamento di talenti sistema, che ha prodotto molti giovani giocatori nel corso degli anni. Brown ha anche introdotto l'esecuzione di calci d'angolo corti e tiri liberi in allenamento. Nel 1958, l'ex giocatore Harry Potts è stato nominato allenatore. La sua squadra ruotava principalmente attorno al duo del capitano Jimmy Adamson e Il regista Jimmy McIlroy Potts ha spesso utilizzato il 4-4-2, che all'epoca non era comune, e ha introdotto il calcio totale nel calcio inglese.

Burnley si è assicurato un secondo titolo in First Division nella stagione 1959-60, nonostante non fosse in testa alla classifica fino all'ultima partita. La squadra è costata solo £ 13 nei trasferimenti: £ 000 al McIlroy nel 8000 e 1950 sul terzino sinistro Alex Elder nel 5000, mentre gli altri giocatori provenivano dai ranghi inferiori. La città di Burnley divenne la città più piccola a tenere un campionato nazionale di massima serie, poiché, all'epoca, contava 1959 abitanti. Dopo la fine della stagione, la squadra si recò al Gli Stati Uniti partecipano alla International Soccer League, il primo torneo internazionale di calcio del Nord America.

Nella stagione successiva Burnley partecipò per la prima volta a una competizione europea, la Coppa Europa. Hanno sconfitto l'ex finalista Stade de Reims al primo turno, ma sono stati eliminati dall'Amburgo nei quarti di finale. La squadra ha concluso la stagione 1961-62 come seconda dopo essersi piazzata alle spalle del neopromosso Ipswich Town, ed è arrivata in finale. FA Cup, ma si è inchinato al Tottenham Hotspur, Adamson è stato nominato calciatore dell'anno dalla Writers Association e McIlroy si è piazzato al secondo posto.

Tuttavia, sebbene lungi dall'essere una squadra di due uomini, la controversa partenza di McIlroy per Stoke City (1963) e il ritiro di Adamson (1964) coincisero con un calo delle buone prestazioni della squadra. vino rossoAncora più dannoso fu l'impatto dell'abolizione del salario massimo nel 1961, il che significava che i club di piccole città, come il Burnley, non potevano competere finanziariamente con i club di città più grandi. Tuttavia, la squadra è riuscita a mantenere un posto nella Primera. División per tutto il decennio, arrivando addirittura al terzo posto nel 1965-66, guadagnandosi un posto nella Coppa delle Fiere 1966-67.

Potts è stato sostituito da Adamson come allenatore nel 1970 dopo un periodo di 12 anni, ma non è stato in grado di fermare il declino del club nel 1970-71. Burnley ha vinto il titolo di Seconda Divisione nel 1972-73, e di conseguenza è stato invitato a giocare nel 1973 Charity Shield, dove vinse il titolo sconfiggendo il Manchester City.Nel 1975, la squadra fu vittima di uno dei più grandi sconvolgimenti di FA Cup di tutti i tempi quando Wimbledon, allora nella semi-pro Southern Football League, vinse 1-0 a Turf Moor. Adamson lasciò il club nel gennaio 1976 e la retrocessione in Seconda Divisione avvenne a metà anno. Nelle stagioni successive, un calo delle presenze in casa, combinato con un debito sempre crescente, costrinse Burnley a vendere i suoi migliori giocatori, provocando una rapida scivolata attraverso le varie divisioni del calcio inglese.

Quasi oblio e ripresa (1976-2009)

Burnley FC League Performance.svg

Un grafico che mostra i progressi di Burnley nel sistema del campionato di calcio inglese, dalla stagione 1888-89 ad oggi.

La squadra fu retrocessa per la prima volta in Terza Divisione nel 1979-80. Sotto la guida dell'ex giocatore Brian Miller, tornò nella seconda categoria come campione nel 1981-82. Tuttavia, questo ritorno fu di breve durata e durò solo un anno sono continuati i cambiamenti del Coaching alla ricerca del successo; Miller è stato sostituito da Frank Casper all'inizio del 1983, Casper da John Bond prima della stagione 1983-84 e lo stesso Bond da John Benson una stagione dopo.L'impopolare Bond è stato il primo allenatore dai tempi di Frank Hill (1948-1954). precedente carriera nel club. È stato criticato per aver ingaggiato giocatori ad alto costo, che ha aumentato il debito di Burnley, e per la vendita di giovani talenti Lee Dixon, Brian Laws e Trevor Steven. Benson era in carica quando Burnley è stato retrocesso per la prima volta in quarta divisione alla fine del la stagione 1984-85.

La squadra ha evitato la retrocessione alla Football Conference nell'ultima giornata del 1986-87, dopo aver sconfitto l'Orient, e i loro diretti rivali hanno pareggiato o perso. Il consiglio di amministrazione aveva cercato di acquistare il club gallese quasi in bancarotta, il Cardiff City, e trasferirlo a Turf Moor se fossero scesi, in quella che sarebbe stata la prima operazione di franchising nel calcio inglese.

Nel 1988, Burnley affrontò il Wolverhampton Wanderers nella finale della Associate Member's Cup, ma perse 0-2. La partita fu seguita da 80 persone, un record per una partita tra due quadri di quarto livello. La squadra vinse il titolo. Della Fourth Division nel 000-1991 sotto la direzione tecnica di Jimmy Mullen, che ha sostituito Frank Casper nell'ottobre 92 e che ha vinto le sue prime nove partite di campionato in carica. vinotini sono diventati la seconda squadra a vincere il campionato nelle quattro divisioni di calcio professionistico inglese, dopo il Wolverhampton Wanderers. Nel 1993-94 Burnley ha vinto il campionato di promozione ed è salito al secondo livello. La retrocessione è arrivata dopo una stagione., E nel 1997-98 solo una vittoria nell'ultima giornata contro il Plymouth Argyle ha assicurato una fuga per un pelo dalla retrocessione al quarto livello. Chris Waddle era l'allenatore del giocatore quella stagione e Glenn Roeder il suo assistente, ma le sue partenze e la nomina di Stan Ternent hanno visto il club iniziare a migliorare il proprio Nel 1999-00 la squadra è arrivata seconda ed è stata promossa al secondo livello.

Il Burnley ha avuto successo nel suo ritorno alla seconda categoria, poiché durante le stagioni 2000-01 e 2001-02, è emerso come un serio candidato per un posto nel gruppo di promozione. All'inizio del 2002, problemi finanziari hanno causato il collasso di ITV Digital ha portato il club vicino all'amministrazione giudiziaria. Ternent è stato licenziato nel 2004, dopo aver evitato per un soffio la retrocessione con una squadra composta da molti giocatori in prestito e alcuni calciatori che non erano del tutto in forma. Steve Cotterill è stato nominato allenatore ma è stato sostituito da Owen Coyle a novembre 2007. La stagione 2008-09, la prima a pieno titolo di Coyle, si è conclusa con la promozione in Premier League dopo aver sconfitto lo Sheffield United. Nella finale del gruppo di promozione, il che ha significato un ritorno alla massima serie dopo 33 anni. Inoltre, Burnley ha raggiunto la semifinale di Coppa di Lega per la prima volta in più di 25 anni, ma è stato sconfitto da Totte nham nella seconda tappa.

Premier League e il ritorno in Europa (2009-)

Sean Dyche

L'allenatore Sean Dyche ha guidato Burnley a due promozioni in Premier League.

La promozione ha reso la città di Burnley la più piccola ad ospitare un club della Premier League, dal momento che le divisioni della lega sono state ribattezzate nel 1992. La squadra ha iniziato bene la stagione ed è diventata il primo club recentemente promosso in Premier League a vincere le sue prime quattro partite in casa. Tuttavia, Coyle ha lasciato il club nel gennaio 2010 per allenare Bolton Wanderers. È stato sostituito da Brian Laws, ma la squadra non è stata in grado di riprendere i buoni risultati e ha perso la categoria dopo una sola stagione. Laws è stato licenziato nel dicembre 2010 e sostituito da Eddie Howe, che è stato sostituito da Sean Dyche nell'ottobre 2012.

Nella sua prima stagione completa in carica, Dyche ha guidato Burnley di nuovo in Premier League nel 2013-14 con un budget limitato e con una squadra senza troppi giocatori. La squadra è caduta dopo una stagione ma ha conquistato il titolo. Campionato al loro ritorno in 2015-16, con una striscia di 23 partite di campionato senza sconfitte, la squadra questa volta è rimasta nella massima serie; la stagione 2016-17 si è conclusa al 16 ° posto e al settimo posto nel 2017-18, il che significava qualificarsi per la UEFA Europa League 2018-19, dove sono stati eliminati al quarto turno preliminare dal club greco Olympiakos.

amministrazione

Burnley è uno dei pochi club della Premier League di proprietà britannica e tutti i direttori di club sono nati o risiedono nel settore. Il presidente Mike Garlick possiede il 49,24% delle azioni del club e il membro del consiglio John Banaszkiewicz possiede un altro 28,2%. Gli altri cinque membri del consiglio hanno, tra loro, un totale del 16,36%. La partecipazione totale di tutti i membri del consiglio ammonta al 93,8%.

Uniforme

All'inizio, i Burnley usavano vari modelli e colori sulle loro camicie. Durante i suoi primi nove anni di esistenza, l'uniforme variava in diversi modelli con i colori blu e bianco, che erano quelli che identificavano il suo predecessore, il Burnley Rovers Rugby ClubDopo due anni in cui indossavano strisce verticali di vino e ambra con pantaloni neri, per gran parte degli anni 1890 il club indossava una combinazione di pali neri e gialli, sebbene la squadra indossasse una maglietta a strisce verticali rosa e bianca durante la stagione 1894-95. Tra il 1897 e il 1900, il club indossava una maglia rossa e dal 1900 al 1910 si trasformò in una maglia verde con pantaloni bianchi.

Nel 1910 la squadra cambiò i suoi colori in vino e azzurro, la cui adozione fu un tributo agli allora campioni di campionato Aston Villa, poiché la leadership e l'allenatore del club, John Haworth, credevano che potesse portare un cambio di fortuna nei risultati. i colori sono stati con il club da allora, ad eccezione dell'uso di maglie bianche e pantaloni neri durante gli anni '1930 e al tempo della seconda guerra mondiale. Il club ha deciso di tornare ai colori vino e azzurro nel 1946, a causa di parte alle richieste per il suo ritorno nelle lettere dei lettori al Burnley espresso.

scudo

Stemma reale del Regno Unito.svg

Il primo record di un emblema utilizzato dai Burnley era lo stemma del Regno Unito.

Centro commerciale Burnley Crest The Mall - geograph.org .uk - 849925

Lo stemma Burnley costituiva la base dell'emblema del club.

Il primo uso registrato di uno stemma per il club fu nel dicembre 1887, quando indossarono lo stemma del monarca britannico sulla maglia. Il principe Albert Victor aveva visitato Turf Moor nell'ottobre 1886 quando Burnley affrontò Bolton Wanderers, in quella che fu la prima visita a un campo di calcio professionistico da un membro della famiglia reale, per commemorare questo evento, il club ha ricevuto un set di maglie bianche con una striscia blu adornata con lo stemma reale. La squadra ha indossato regolarmente l'emblema reale fino al 1895, quando Scomparso dalle maglie, quando il club raggiunse la finale della FA Cup del 1914, con Re Giorgio V in tribuna, lo stemma apparve nuovamente sulle divise.

A partire dal 1914 la squadra ha giocato in maglie senza l'emblema, anche se lo stemma di Burnley è stato utilizzato nella semifinale di FA Cup nel 1935 e nella finale di FA Cup del 1947. Burnley ha vinto la First Division per la seconda volta nel 1960, e come un risultato è stato permesso loro di indossare lo stemma della città di Burnley sulla loro uniforme per un periodo di tempo indefinito.Questo stemma è stato indossato sulle magliette fino al 1969, quando è stato sostituito dal monogramma verticale "BFC". Nel 1975 le iniziali furono poste orizzontalmente e ricamate in oro. Il club ha utilizzato un nuovo badge nel 1979, prima di tornare alla versione orizzontale del monogramma "BFC" nel 1983, questa volta in caratteri bianchi. Nel 1987, il Burnley è tornato allo scudo utilizzato dal 1979 al 1983.

L'ultimo grande cambiamento è avvenuto nel 2009, quando, per celebrare il 50 ° anniversario del titolo di First Division 1959-60, il Burnley ha deciso di tornare all'emblema utilizzato tra il 1960 e il 1969. Nella stagione successiva, il motto in latino Pretiumque et causa laboris (in spagnolo, «Prezzo e causa del tuo lavoro») è stata sostituita dall'iscrizione Burnley Football Club.

L'attuale stemma del club si basa sullo stemma Burnley. La cicogna nella parte superiore dell'emblema si riferisce alla famiglia Starkie, che era prominente nelle campagne di Burnley. Nella sua bocca tiene il Lacy Knot, l'insegna della famiglia Lacy, che aveva Burnley e Blackburnshire sotto la loro influenza in epoca medievale. La cicogna si trova su una collina, simbolo dei Pennini, e le fabbriche di cotone, che rappresentano l'importanza della località nella produzione di questa fibra tessile. Sulla fascia nera, la mano rappresenta il motto di Burnley, Attenersi alla verità (in spagnolo, "Aferrar a la truth"), derivato dalla famiglia Towneley. Le due api si riferiscono all '"ambiente frenetico" della città e al detto "impegnato come un'ape", ma si riferisce anche alla tribuna demolita Bee Hole End di Turf Moor. Sotto, la linea ondulata bordeaux è un riferimento al fiume Brun, che scorre attraverso l'insediamento. Il leone rappresenta la famiglia reale, poiché il principe Albert Victor ha visitato il club nel 1886.

Estadio

James Hargreaves Stand Burnley

La tribuna James Hargreaves nel 2001.

Il club ha giocato le partite casalinghe a Turf Moor dal febbraio 1883, quando si è trasferito dalle sue strutture originali a Calder Vale. Turf Moor è stato utilizzato per la prima volta per lo sport nel 1833, quando è stato fondato il Burnley Cricket Club. Burnley Football Club è stato invitato a un adiacente al campo da cricket nel febbraio 1883. Entrambi i club sono rimasti lì da allora e solo il loro rivale nel Lancashire, il Preston North End a Deepdale, ha occupato continuamente lo stesso stadio per un periodo di tempo più lungo.

Il terreno originariamente era costituito da un solo campo di gioco e la prima tribuna non fu costruita fino al 1885. Nel 1888 la prima partita di campionato fu giocata a Turf Moor, in una partita contro il Bolton Wanderers. Burnley vinse 4-1 e Fred Poland segnò il primo gol in campionato nello stadio. Al tempo della prima guerra mondiale la capacità di Turf Moor aumentò da 20 a 000 sotto la presidenza di Harry Windle, finanziato in parte dalla FA Cup del 50 del club. Lo stadio ha ospitato la sua unica semifinale di FA Cup nel 000, tra Huddersfield Town e Notts County, e cinque anni dopo ha ospitato la sua unica partita internazionale per adulti, tra Inghilterra e Galles per il British Home Championship.

Dalla fine della seconda guerra mondiale fino alla metà degli anni '1960, la folla allo stadio era in media tra 20 e 000, con una media record di 35 presenze nella First Division 000-33. Per una singola partita fu stabilito nel 621 contro Huddersfield Town , in parità nel terzo turno di FA Cup, alla presenza di 1947 spettatori.

Lo stadio è composto da quattro tribune chiamate James Hargreaves - ex Longslide -, Jimmy McIlroy - ex Bee Hole End-, Bob Lord e Cricket Field, quest'ultimo per i fan locali e in visita; e la sua capacità è di 21 spettatori seduti Turf Moor aveva una leggera pendenza sul campo di gioco fino al 944, quando il campo è stato rialzato ed è stato installato un nuovo sistema di drenaggio per rimuoverlo. A metà degli anni '1974, lo stadio è stato ulteriormente rinnovato quando due delle sue gradinate sono state sostituite con nuove tribune con posti a sedere individuali come un risultato del rapporto Taylor, riducendo la loro capacità.

giocatori

Jerry dawson

Jerry Dawson, giocatore con il maggior numero di partite giocate con 569.

Tra i giocatori più eccezionali nella storia di Burnley ci sono Jimmy McIlroy, scelto tra le 100 leggende del campionato inglese, e Jimmy Adamson, che vinse il premio come calciatore dell'anno dalla Writers Association nel 1962, l'unico giocatore a guadagnarselo distinzione mentre si esibiva per il club. Quattro anni dopo, Willie Irvine divenne il capocannoniere della Prima Divisione, anche un'impresa unica nella storia del club. Leighton James e Nick Pope sono gli unici giocatori di Burnley a Sono stati inclusi nella squadra della Footballers Association dell'anno mentre erano con la squadra nella massima serie: James era un membro della squadra 1974-75 e Pope faceva parte della squadra 2019-20.

Il calciatore con il maggior numero di presenze, sommando tutte le competizioni, è il portiere Jerry Dawson, rimasto nel club per tutta la sua carriera e ha giocato 569 partite in prima squadra tra il 1907 e il 1928. Il capocannoniere è George Beel, che ha segnato 188 occasioni. dal 1923 al 1932, e detiene anche il record per il maggior numero di gol in una stagione di campionato, con 35 gol nella Prima Divisione 1927-28. Jimmy Robson e Willie Irvine hanno segnato il maggior numero di gol nelle partite ufficiali in una sola stagione con 37; Nel 1960-61, Robson ha segnato 25 gol in Prima Divisione, cinque in Coppa d'Inghilterra, quattro in Coppa di Lega e tre in Coppa dei Campioni, mentre Irvine ha segnato 29 gol in Prima Divisione, cinque in Coppa d'Inghilterra e tre in Coppa di Lega. nel 1965-66.

Jimmy McIlroy è il giocatore con il maggior numero di presenze internazionali al club, avendo collezionato 51 presenze con la nazionale dell'Irlanda del Nord tra il 1951 e il 1962. Il primo giocatore di Burnley ad apparire in una partita internazionale è stato John Yates, che ha giocato per l'Inghilterra contro l'Irlanda nel marzo 1889. Ha segnato una tripletta, ma non è stato richiamato nonostante questo. Burnley ha contribuito con 29 giocatori alla squadra inglese, e Bob Kelly è il calciatore con più presenze, con 11 presenze mentre si esibiva per il club, oltre ad essere il miglior realizzatore con 6 gol.

L'importo più alto ricevuto dal club per un trasferimento corrisponde ai 25 milioni di sterline pagati dall'Everton per il difensore Michael Keane nel 2017, mentre la somma più alta pagata dalla squadra è stata sia per l'attaccante del Leeds Chris Wood United nel 2017 che per il difensore del Middlesbrough Ben Gibson nel 2018 Burnley pagò una quota di £ 15 milioni ciascuno. Nel 1925 Bob Kelly batté il record mondiale di trasferimenti, quando fu trasferito da Burnley a Sunderland per 6500 libbre.

Squadra 2020-21

giocatori Personale tecnico Schema tattico più utilizzato
No. Sono nato Pos. Nome età Eq. origine INT.
bidelli
1 Bandiera dell'Inghilterra.svg 0DA   Nick Pope  28 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Charlton Athletic  Assoluto
15 Banner dell'Ulster.svg 0DA   Bailey Peacock-Farrell  24 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Leeds United  Assoluto
25 Bandiera dell'Inghilterra.svg 0DA   Will norris  27 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Wolverhampton Wanderers
40 Flag of Denmark.svg 0DA   Lukas jensen  22 anni Flag of Denmark.svg Hellerup I.K.
difese
2 Bandiera dell'Inghilterra.svg 1DEF   Matthew Lowton  31 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Aston Villa
3 Bandiera dell'Inghilterra.svg 1DEF   Charlie Taylor  27 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Leeds United  U-19
5 Bandiera dell'Inghilterra.svg 1DEF   James Tarkowski  29 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Brentford  Assoluto
6 Bandiera dell'Inghilterra.svg 1DEF   Ben Mee Capitano sport.svg  31 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Manchester City  U-21
23 Flag of the Netherlands.svg 1DEF   Erik Pieters  32 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Stoke City  Assoluto
26 Bandiera della Scozia.svg 1DEF   Phil Bardsley  35 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Stoke City  Assoluto
28 Flag of Ireland.svg 1DEF   Kevin Long  30 anni Flag of Ireland.svg Cork City  Assoluto
34 Flag of Ireland.svg 1DEF   Jimmy Dunn  23 anni  Addestrato in cava  U-21
37 Bandiera dell'Inghilterra.svg 1DEF   bobby thomas  20 anni  Addestrato in cava
42 Bandiera dell'Inghilterra.svg 1DEF   Ali koiki  21 anni  Addestrato in cava
45 Bandiera dell'Inghilterra.svg 1DEF   Antonio Glennon  21 anni  Addestrato in cava
centrocampisti
4 Bandiera dell'Inghilterra.svg 2MED   Jack Cork  31 anni Bandiera del Galles 1959 – present.svg Swansea City  Assoluto
7 Bandiera dell'Islanda.svg 2MED   Jóhann Berg Guðmundsson  30 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Charlton Athletic  Assoluto
8 Bandiera dell'Inghilterra.svg 2MED   Josh Brownhill  25 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Bristol City
11 Bandiera dell'Inghilterra.svg 2MED   Dwight McNeil  21 anni  Addestrato in cava  U-21
12 Flag of Ireland.svg 2MED   Robbie Brady  29 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Norwich City  Assoluto
16 Bandiera dell'Inghilterra.svg 2MED   Dale Stephens  31 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Brighton & Hove Albion
18 Bandiera dell'Inghilterra.svg 2MED   Ashley Westwood  31 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Aston Villa
41 Bandiera dell'Inghilterra.svg 2MED   Josh benson  21 anni  Addestrato in cava
44 Bandiera dell'Inghilterra.svg 2MED   Mazza Goodridge  21 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Newcastle United
Attaccanti
9 Flag of New Zealand.svg 3IL   Chris Wood  29 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Leeds United  Assoluto
10 Bandiera dell'Inghilterra.svg 3IL   Ashley Barnes  31 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Brighton & Hove Albion  U-20
19 Bandiera dell'Inghilterra.svg 3IL   Jay Rodriguez  31 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg West Bromwich Albion  U-21
27 Bandiera della Repubblica Ceca. Svg 3IL   Matij Vydra  28 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Derby County  Assoluto
33 Bandiera dell'Inghilterra.svg 3IL   Massimo Thompson  19 anni  Addestrato in cava
Compiti
Sono nato Pos. Nome età Eq. origine Dato a
Bandiera dell'Inghilterra.svg 1DEF   Ben Gibson  28 anni Bandiera dell'Inghilterra.svg Middlesbrough Bandiera dell'Inghilterra.svg Norwich City

Allenatore / i
Bandiera dell'Inghilterra.svg Sean Dyche
Assistenti allenatori
Bandiera dell'Inghilterra.svg Ian Woan
Istruttore / i fisico / i
Flag of Ireland.svg Tony loughlan
Allenatore / i dei portieri
Bandiera dell'Inghilterra.svg Billy mercer
Fisioterapisti)
Bandiera dell'Inghilterra.svg Alasdair beattie


leggenda
  • Capitano sport.svg Capitano
  • Icona di lesioni 2.svg Ferito
  • CivilDefence.svg cava
  • Antu in esecuzione.svg Formazione
  • EUFOR Roundel.svg Passaporto europeo
  • Emblema delle Nazioni Unite blue.svg Extracomunitario / Straniero
  • Emblema delle Nazioni Unite gold.svg Non UE senza restrizione
  • Eo cerchio ciano bianco arrow-left.svg Prestito al club
  • Eo cerchio bianco ambra arrow-right.svg Prestito a un altro club
  • Antu in attesa.svg Scartato / Nessun token

Aggiornato il 21 settembre 2020
4-4-2
Campo da calcio trasparente.svg

Bandiera dell'Inghilterra.svg
DA
 1
Bandiera dell'Inghilterra.svg
DEF
 2
Bandiera dell'Inghilterra.svg
DEF
 5
Bandiera dell'Inghilterra.svg
DEF
 6
Flag of the Netherlands.svg
DEF
23
Bandiera dell'Inghilterra.svg
MED
18
Bandiera dell'Australia convertito.svg
IL
 9
Bandiera dell'Inghilterra.svg
MED
4
Bandiera dell'Islanda.svg
MED
 7
Bandiera dell'Inghilterra.svg
MED
 11
Bandiera dell'Inghilterra.svg
IL
10
Incorporazioni 2020-21

formatori

Burnley ha avuto un totale di 28 allenatori nel corso della sua storia, esclusi i cinque stagisti, tutti nati nel Regno Unito. Il primo allenatore del club fu Harry Bradshaw nel 1894, carica che fino ad allora era occupata dal segretario che aveva gli stessi poteri e il ruolo di un attuale allenatore.

L'allenatore più longevo al Burnley è Harry Potts, che ha accumulato un totale di 728 partite allenate, dal febbraio 1958 al febbraio 1970 e dal febbraio 1977 all'ottobre 1979. Potts è anche l'allenatore di maggior successo, con un titolo. First Division (1959- 60) e un Charity Shield (1960), insieme a John Haworth, che vinse anche due titoli, una FA Cup (1913-14) e un titolo di Prima Divisione (1920-21).

storia

Burnley è una delle sole cinque squadre - la seconda a farlo - a vincere tutte e quattro le divisioni professionistiche del calcio inglese, insieme a Wolverhampton Wanderers, Preston North End, Sheffield United e Portsmouth.

Titoli nazionali

Bandiera dell'Inghilterra.svg Concorso nazionale Titoli Secondi classificati
First Division (2/2) 1920-21, 1959-60. 1919-20, 1961-62.
Seconda Divisione (3/3) 1897-98, 1972-73, 2015-16. 1912-13, 1946-47, 2013-14.
Terza Divisione (1/1) 1981-82. 1999-00.
Quarta divisione (1/0) 1991-92.
Coppa d'Inghilterra (1/2) 1913-14. 1946-47, 1961-62.
Scudo di beneficenza (2/1) 1960 (condiviso), 1973. 1921

hobby

I fan di Burnley sono felici

Tifosi di Burnley in una partita della Premier League contro il Chelsea a Stamford Bridge.

I tifosi di Burnley provengono tradizionalmente dall'East Lancashire e dal West Yorkshire. Inoltre, il club è una delle squadre più frequentate nel calcio inglese pro capite, con una media di 20 spettatori della Premier League in una città di circa 000 abitanti. 73-000, la percentuale di tifosi era quasi tre volte la media del campionato, poiché Turf Moor aveva una presenza media di 1959 persone e la città aveva circa 60 residenti; un rapporto di circa il 26%. Oltre a una fedele base di fan locali, ha anche numerosi fan club in tutto il Regno Unito e all'estero, come Australia, Stati Uniti, Finlandia, Mauritius, Polonia e Thailandia, tra gli altri paesi. club è amico della squadra olandese Helmond Sport dal 869. Entrambe le squadre hanno un piccolo gruppo di tifosi che si recano regolarmente all'estero per guardare le partite dell'altro. No anzi mai, un adattamento della canzone tradizionale Il Wild Rover, ma con i suoi testi modificati per offendere il classico rivale dei Blackburn Rovers.

All'inizio degli anni '1980 il gruppo di hooligans conosciuto come Suicide Squad (in spagnolo, "Suicide Squad") è emerso dalla base di fan della squadra. Nel 2002 la polizia locale e il club hanno istituito un'operazione per combattere gli atti vandalici intorno allo stadio, con più divieti, arresti e più condanne. Il gruppo è apparso anche nel 2006 documentario televisivo Le vere fabbriche di calcio presentato da Danny Dyer. Dodici membri del gruppo sono stati condannati al carcere per un totale di 32 anni nel 2011, a seguito di un incidente di alto livello con i sostenitori dei Blackburn Rovers nel 2009. Dopo il verdetto, il gruppo di hooligans sciolto.

Una bevanda alcolica popolare che è stata servita durante le partite in casa dalla prima guerra mondiale è il Béné & Hot, composto dal liquore francese Bénédictine con acqua calda.Questa tradizione viene dai soldati del reggimento del Lancashire orientale, che acquisirono un gusto per la bevanda mentre erano di stanza in Francia. I soldati lo bevevano con acqua calda per scaldarsi nelle trincee, ei sopravvissuti poi tornarono nella zona del Lancashire con il liquore. Più di 30 bottiglie vengono vendute ad ogni partita casalinga, rendendo il club uno dei più grandi venditori di questo liquore nel mondo, e quel Turf Moor è l'unico stadio del calcio britannico che lo vende.

Rivalità

Il principale rivale di Burnley è il Blackburn Rovers, con il quale disputano il derby dell'East Lancashire, che prende il nome dalla regione da cui provengono entrambi i club. Gli incontri tra i due gruppi di antiche città del cotone sono anche conosciuti con il nome di derby dei cotonifici, anche se questa denominazione non è così comune. Entrambi i club sono membri fondatori della Football League e hanno titoli di Prima Divisione e FA Cup. Le due squadre sono separate da soli 22 chilometri e, oltre alla vicinanza geografica, hanno anche hanno una lunga storia di incontri tra loro; il primo scontro competitivo fu una partita di campionato nel 1888. Tuttavia, quattro anni prima, si erano già incontrati per la prima volta in un'amichevole. Burnley ha statistiche migliori nell'heads-up, poiché il vinotini Hanno vinto 49 volte contro le 45 vittorie del Blackburn, compresi gli incontri che hanno portato alla formazione del campionato.Il rivale geografico più vicino di Burnley è in realtà Accrington Stanley, ma dal momento che non hanno mai gareggiato nella stessa categoria non c'è rivalità significativa tra i due.

Ci sono altre rivalità con i club vicini Blackpool, Bolton Wanderers e Preston North End, con i quali si sono affrontati regolarmente in varie competizioni di campionato e coppa. L'incontro tra Burnley e Preston è, a partire dal 2019-20, la partita più frequente nella storia di entrambi i club. Quando sono nella stessa categoria, Burnley mantiene una rivalità, a causa del classico confronto tra i due club. Contee di Lancashire e Yorkshire, con le squadre di Bradford City e Leeds United. vinotini hanno anche giocato partite accese con Halifax Town, Plymouth Argyle, Rochdale e Stockport County negli anni '1990, quando si sono ritrovati nei campionati inferiori, sebbene i sentimenti di animosità fossero principalmente unilaterali.

Riferimenti nella cultura popolare

Diversi film e programmi televisivi hanno incluso riferimenti al Burnley negli ultimi decenni. I sostenitori del club compaiono brevemente nel film del 1965 Aiuto! dei Beatles, con una scena della folla della finale di FA Cup del 1962 contro il Tottenham Hotspur. Il video musicale del singolo Cospirazione Kicker della band post-punk The Fall è stato girato a Turf Moor nel 1983. L'attore scozzese Colin Buchanan indossava occasionalmente una maglietta Burnley nella serie commedia drammatica. Tutto tranquillo sul fronte PrestonFan del club Richard Moore, che ha avuto un ruolo nel dramma Emmerdale Dal 2002 al 2005, ha usato per nascondere il suo armamentario Burnley sul set e la sua sciarpa ha fatto apparizioni regolari nella serie.

La mascotte del club è stata riconosciuta a livello nazionale dopo aver fatto un ingresso di rugby a un esibizionista durante una partita casalinga contro il Preston North End nel 2002, che è stata successivamente presentata nel programma della BBC. Pensano che sia tutta una questione di sport.

Il Burnley è anche citato nel film Il film Inbetweeners 2011. I protagonisti condividono un autobus con un gruppo di chiassosi tifosi della squadra, con grande dispiacere di uno di loro, che dichiara nella scena di non amare il club. Nel 2012, l'attrice Elle Mulvaney ha indossato la maglia del club in un episodio della serie Coronazione Street, dopo che il Burnley ha ricevuto una richiesta dai produttori di fornire una divisa.

Quando il programma di riepilogo della partita Partita del giorno iniziato nel 1964, il presidente Bob Lord ha vietato le telecamere della BBC su Turf Moor e ha mantenuto il divieto per cinque anni. Ha sostenuto che la copertura in diretta potrebbe esaurire gli assist.

collegamenti esterni

  • Sito ufficiale (in inglese)